Alice di Albany

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Principessa Alice
Princess-alice-countess-of athlone.jpeg
Contessa di Athlone
Stemma
Nome completo Alice Mary Victoria Augusta Pauline
Nascita Castello di Windsor, Berkshire, 25 febbraio 1883
Morte Kensington Palace, Londra, 3 gennaio 1981
Luogo di sepoltura Frogmore, Windsor
Dinastia Windsor
Sassonia-Coburgo-Gotha
Padre Principe Leopoldo, Duca di Albany
Madre Principessa Elena di Waldeck e Pyrmont
Consorte Alexander Cambridge, I Conte di Athlone
Figli Lady May Abel Smith
Rupert Cambridge, visconte Trematon
Principe Maurice di Teck (morto nell'infanzia)

Principessa Alice, Contessa di Athlone (Alice Mary Victoria Augusta Pauline; nata Principessa Alice di Albany; Castello di Windsor, 25 febbraio 1883Londra, 3 gennaio 1981), è stata un membro della famiglia reale britannica. Fu la più longeva delle Principesse di sangue reale della Famiglia Reale e l'ultima nipote sopravvissuta della Regina Vittoria. Detenne anche il titolo di Principessa di Sassonia-Coburgo-Gotha e Duchessa in Sassonia dalla nascita, così come quello di Duchessa di Teck per matrimonio fino al 1917, quando fu ordinato di abbandolarli dalle Lettere Patenti di Giorgio V. Fu madrina della Regina Beatrice dei Paesi Bassi nipote di sua cugina di primo grado, la Regina Guglielmina dei Paesi Bassi.

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

La Principessa Alice nacque il 25 febbraio 1883 al Castello di Windsor. Suo padre era il Principe Leopoldo, Duca di Albany, figlio minore della Regina Vittoria e del Principe Alberto di Sassonia-Coburgo-Gotha. Sua madre era la Principessa Elena di Waldeck e Pyrmont. Aveva un fratello, il Principe Carlo Edoardo, Duca d'Albany (1884–1954) ed in seguito Duca regnante di Sassonia-Coburgo-Gotha (1900–1918). In quanto nipote del Sovrano per via maschile, era Principessa del Regno Unito ed un'Altezza reale. In quanto figlia del Duca d'Albany era, pertanto, titolata Sua Altezza Reale Principessa Alice di Albany. Fu battezzata nella Cappella Privata del Castello di Windsor il 26 marzo 1883 e chiamata Alice in onore della sua defunta zia paterna. I suoi padrini furono: la Regina Vittoria (sua nonna paterna); l'Imperatrice tedesca (per cui la zia paterna di Alice, la Principessa Beatrice, sorgeva per delega); Guglielmo III, Re dei Paesi Bassi (rappresentato dall'Ambasciatore olandese, Conte de Bylandt); Luigi IV, Granduca d'Assia (vedovo della sua omonima, rappresentato dal cognato Duca di Edimburgo); la Principessa di Waldeck e Pyrmont (sua nonna materna); il Principe di Galles (zio paterno); la Principessa Ereditaria di Germania (zia paterna, rappresentata dalla cognata la Principessa di Galles); il Principe Guglielmo di Württemberg (suo cugino, rappresentato da suo cugino il Duca di Teck); la Principessa Ereditaria di Bentheim und Steinfurt (sua zia materna, rappresentata da sua zia paterna la Principessa Christian); e la Duchessa di Cambridge (una zia della Regina, rappresentata dalla figlia, la Duchessa di Teck)[1].

Matrimonio e figli[modifica | modifica wikitesto]

La Principessa Alice, Contessa di Athlone con i suoi figli May e Rupert.

Il 10 aprile 1904 nella Saint George's Chapel sposò suo cugino di secondo grado, il principe Alessandro di Teck fratello della regina Mary. Dopo il loro matrimonio, la principessa Alice divenne S.A.R. Principessa Alessandro di Teck

Il principe e la principessa Alessandro di Teck ebbero tre figli:

Nome Nascita Morte Note
Lady May Cambridge 23 gennaio 1906 29 maggio 1994 sposò nel 1931 Henry Abel Smith; ebbe figli
Rupert Cambridge, visconte Trematon 24 aprile 1907 15 aprile 1928 morì in un incidente stradale
Principe Maurice di Teck 29 marzo 1910 14 settembre 1910 morì nell'infanzia

La principessa Alice era una delle portatrici del gene dell'emofilia che derivò dalla regina Vittoria. La principessa Alice ereditò il gene da suo padre di cui lui stesso ne soffriva.

1917[modifica | modifica wikitesto]

Quando la famiglia reale britannica rinunciò ai titoli tedeschi, per lettere patenti emanate da Giorgio V nel giugno del 1917, il principe Alessandro di Teck adottò il cognome Cambridge e divenne (per breve tempo) Sir Alexander Cambridge, in seguito Conte di Athlone (Earl of Athlone) rinunciando al titolo di "Principe di Teck" nel Regno di Württemberg e l'appellativo di Altezza Serenissima. Come tale, i due figli sopravvissuti persero il loro titolo Württemberg principesco.
La principessa Alice abbandonò i suoi titoli di Principessa di Sassonia-Coburgo-Gotha e Duchessa in Sassonia, mentre suo fratello, Carlo Edoardo, duca di Sassonia-Coburgo-Gotha, che mantenne un incarico nell'esercito tedesco, fu privato dei titoli britannici. Alice, tuttavia, rimase una Principessa di Gran Bretagna ed Irlanda ed un'Altezza Reale per suo proprio diritto, in quanto nipote della regina Vittoria per linea maschile. Dal giugno 1917 fino alla morte, fu Sua Altezza Reale Principessa Alice, contessa di Athlone.

Titoli, appellativi, onorificenze e stemma[modifica | modifica wikitesto]

Titoli e appellativi[modifica | modifica wikitesto]

  • 25 febbraio 1883 – 10 febbraio 1904: Sua Altezza Reale Principessa Alice di Albany
  • 10 febbraio 1904 – 14 luglio 1917: Sua Altezza Reale Principessa Alessandro di Teck
  • 14 luglio 1917 – luglio 1917: Sua Altezza Reale Principessa Alice, L'Onorevole Lady Cambridge
  • luglio 1917 - 3 gennaio 1981: Sua Altezza Reale Principessa Alice, Contessa di Athlone

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Dama di Gran Croce dell'Ordine Reale Vittoriano - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine Reale Vittoriano
Dama di Gran Croce dell'Ordine dell'Impero Britannico - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce dell'Ordine dell'Impero Britannico
Dama di Gran Croce del Venerabile Ordine di San Giovanni - nastrino per uniforme ordinaria Dama di Gran Croce del Venerabile Ordine di San Giovanni
Dama di I classe dell'Ordine Reale di Vittoria ed Alberto - nastrino per uniforme ordinaria Dama di I classe dell'Ordine Reale di Vittoria ed Alberto
Dama dell'Ordine Famigliare Reale di Re Edoardo VII - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine Famigliare Reale di Re Edoardo VII
Dama dell'Ordine Famigliare Reale di Re Giorgio V - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine Famigliare Reale di Re Giorgio V
Dama dell'Ordine Famigliare Reale di Re Giorgio VI - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine Famigliare Reale di Re Giorgio VI
Dama dell'Ordine Famigliare Reale della Regina Elisabetta II - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine Famigliare Reale della Regina Elisabetta II

Stemmi e stendardi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Yvonne's Royalty Home Page — Royal Christenings

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]