Algol (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Algol
Titolo originale Algol
Lingua originale tedesco
Paese di produzione Germania
Anno 1920
Durata 79 min (2.144 metri - 6 rulli)

99 min (versione restaurata del 2011)

Colore B/N
Audio muto
Rapporto 1.33 : 1
Genere fantascienza
Regia Hans Werckmeister
Sceneggiatura Hans Brennert e Friedel Köhne
Casa di produzione Deutsche Lichtbild-Gesellschaft e.V. (DLG)
Fotografia Axel Graatkjær e Hermann Kircheldorff
Scenografia Walter Reimann e Paul Scheerbart
Interpreti e personaggi

Algol (o Algol - Tragödie der Macht) è un film muto del 1920 diretto da Hans Werckmeister. È un melodramma fantascientifico espressionista tedesco ispirato al mito di Faust.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu prodotto dalla Deutsche Lichtbild-Gesellschaft e.V. (DLG) (Berlino).

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito dalla Deutsche Lichtbild-Gesellschaft e.V. (DLG), uscì nelle sale cinematografiche tedesche dopo essere stato presentato in prima all'U.T. Kurfürstendamm di Berlino il 3 settembre 1920[2][3].

Critica[modifica | modifica wikitesto]

« Come nei primi anni del muto (A Message from Mars) anche in questo film gli extraterrestri non si distinguono ancora dagli angeli o dai demoni.

Werckmeister racconta una favola amara sulla miseria dell'uomo ed intreccia i temi del melodramma con quelli del mito di Faust presentandoli sullo schermo nel suggestivo linguaggio dell'espressionismo. Sebbene poco noto e quasi dimenticato, il film ha goduto dell'apprezzamento della critica colta che lo ha più volte avvicinato, per soluzioni stilistiche e ricchezza formale, al celebre Gabinetto del dottor Caligari. »

(Fantafilm[1])

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Bruno Lattanzi e Fabio De Angelis (a cura di), Algol in Fantafilm. URL consultato il 28 marzo 2014.
  2. ^ Film Portal
  3. ^ IMDb release info

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]