Algirdas Šemeta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Algirdas Šemeta
Algirdas Šemeta.jpg

Commissario europeo per la fiscalità e l'unione doganale, l'audit e la lotta antifrode
Durata mandato 9 febbraio 2010 –
31 ottobre 2014
Presidente José Manuel Barroso
Predecessore László Kovács (Fiscalità e unione doganale)
Siim Kallas (Affari amministrativi, audit e lotta antifrode)
Successore Pierre Moscovici (Affari economici e monetari, Fiscalità e unione doganale)

Commissario europeo per la Programmazione finanziaria ed il Bilancio
Durata mandato 1 luglio 2009 –
9 febbraio 2010
Presidente José Manuel Barroso
Predecessore Dalia Grybauskaitė
Successore Janusz Lewandowski

Algirdas Šemeta (Vilnius, 23 aprile 1962) è un politico lituano, commissario europeo per la fiscalità e l'unione doganale, l'audit e la lotta antifrode nella Commissione Barroso II dal 2010 al 2014.

Algirdas Šemeta si è laureato nel 1985 come economista-matematico alla Facoltà di economia e finanza dell'università di Vilnius. Prima di essere nominato commissario europeo, è stato ministro delle finanze della Lituania dal 1997 al 1999 e più recentemente dal dicembre 2008 al giugno 2009.

Šemeta fa parte del Partito popolare europeo.

Predecessore Commissario europeo
per la Programmazione finanziaria ed il Bilancio
Successore Flag of Europe.svg
Dalia Grybauskaitė 1 luglio 2009 - 9 febbraio 2010 Janusz Lewandowski
Predecessore Commissario europeo
per la fiscalità e l'unione doganale, l'audit e la lotta antifrode
Successore Flag of Europe.svg
László Kovács (Fiscalità e unione doganale)
Siim Kallas (Affari amministrativi, audit e lotta antifrode)
9 febbraio 2010 - 31 ottobre 2014 Pierre Moscovici (Affari economici e monetari, Fiscalità e unione doganale)
Predecessore Commissario europeo
della Lituania
Successore Flag of Lithuania.svg
Dalia Grybauskaitė 9 febbraio 2010 - 31 ottobre 2014 Vytenis Andriukaitis