Alfredo Margreth

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfredo Margreth

Alfredo Margreth (Modena, 7 marzo 1933) è un medico, biochimico e scienziato italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Laureato in medicina all'Università di Modena e Reggio Emilia nel 1957, la sua formazione scientifica è avvenuta a contatto con Massimiliano Aloisi, di cui è stato allievo e assistente. Dal 1969 è stato professore di patologia generale all'Università di Padova, dove è rimasto fino alla nomina a professore emerito. Nel 1971 ha assunto la direzione del Centro di Studio per la Biologia e Fisiopatologia muscolare del C.N.R., mantenendo l'incarico fino al 1987.

Attività scientifica[modifica | modifica sorgente]

Nel 1965 collabora nello studio che dimostra le potenzialità carcinogene del 2-acetilaminofluorene[1]. Successivamente si dedica allo studio della fisiologia e della fisiopatologia dell'apparato muscolare, in particolare del reticolo sarcoplasmatico[2][3], della calsequestrina e del recettore rianodinico[4][5][6]. Compie inoltre studi sulla differenziazione delle cellule muscolari[7].

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

È membro delle seguenti accademie e istituzioni scientifiche:

Nel 1975 ha vinto il Premio Carlo Erba conferito dall'Accademia Nazionale dei Lincei per il differenziamento muscolare[9].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ PD. Lotlikar, EC. Miller; JA. Miller; A. Margreth, The enzymatic reduction of the N-hydroxy derivatives of 2-acetylaminofluorene and related carcinogens by tissue preparations. in Cancer Res, vol. 25, n. 10, Nov 1965, pp. 1743-52. PMID 5892967.
  2. ^ S. Schiaffino, A. Margreth, Coordinated development of the sarcoplasmic reticulum and T system during postnatal differentiation of rat skeletal muscle. in J Cell Biol, vol. 41, n. 3, Jun 1969, pp. 855-75. PMID 5814005.
  3. ^ G. Salviati, S. Pierobon-Bormioli; R. Betto; E. Damiani; C. Angelini; SP. Ringel; S. Salvatori; A. Margreth, Tubular aggregates: sarcoplasmic reticulum origin, calcium storage ability, and functional implications. in Muscle Nerve, vol. 8, n. 4, maggio 1985, pp. 299-306. PMID 16758596.
  4. ^ E. Damiani, C. Spamer; C. Heilmann; S. Salvatori; A. Margreth, Endoplasmic reticulum of rat liver contains two proteins closely related to skeletal sarcoplasmic reticulum Ca-ATPase and calsequestrin. in J Biol Chem, vol. 263, n. 1, Jan 1988, pp. 340-3. PMID 2961745.
  5. ^ E. Damiani, A. Margreth, Characterization study of the ryanodine receptor and of calsequestrin isoforms of mammalian skeletal muscles in relation to fibre types. in J Muscle Res Cell Motil, vol. 15, n. 2, Apr 1994, pp. 86-101. PMID 8051290.
  6. ^ P. Volpe, BH. Alderson-Lang; L. Madeddu; E. Damiani; JH. Collins; A. Margreth, Calsequestrin, a component of the inositol 1,4,5-trisphosphate-sensitive Ca2+ store of chicken cerebellum. in Neuron, vol. 5, n. 5, Nov 1990, pp. 713-21. PMID 2145879.
  7. ^ A. Margreth, G. Salviati; S. Di Mauro; G. Turati, Early biochemical consequences of denervation in fast and slow skeletal muscles and their relationship to neural control over muscle differentiation. in Biochem J, vol. 126, n. 5, Mar 1972, pp. 1099-110. PMID 4262959.
  8. ^ Scheda sul sito dell'Accademia dei Lincei
  9. ^ istitutoveneto.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]