Alfreda di Crowland

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Santa Etelreda" rimanda qui. Se stai cercando la santa monaca e regina di Northumbria, vedi Eteldreda di Ely.
Sant'Alfreda di Crowland

Monaca

Nascita VIII secolo
Morte 835
Venerata da Chiesa cattolica
Ricorrenza 2 agosto[1][2][3]

Alfreda di Crowland (Mercia, VIII secolo[3]Crowland, 835[1][3]) è stata una religiosa britannica.

È conosciuta anche con diversi altri nomi, fra i quali Afreda[2], Alfritha[2], Aelfnryth[2], Etelreda[3], Etheldritha[1] ed Etheldreda[2]; il suo nome anglosassone Ælfthryth o Ælfþryð, sarebbe tradotto nell'odierno italiano Elfrida.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Alfreda era figlia di re Offa di Mercia, promessa in sposa a sant'Etelberto dell'Anglia orientale[1]; egli si recò presso la corte di Offa per chiedere la mano della fanciulla, ma venne assassinato dalla regina, Cynethryth, per una congiura[2][3]. A quel punto, inorridita, Alfreda lasciò la corte e si ritirò a Crowland, facendosi monaca benedettina e vivendo da anacoreta, reclusa in una cella vicino all'altare maggiore dell'abbazia di Crowland[1][2][3]. Ivi rimase fino alla sua morte[2], avvenuta nell'835[1] (o comunque dopo l'833[3]). Anche sua sorella Aelfreda perse il marito a causa degli intrighi dei genitori[2].

Le reliquie erano conservate nell'abbazia stessa, ma andarono distrutte nell'870, a seguito di una razzia da parte dei danesi[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f (EN) Saint Etheldritha, Saints.SQPN.com. URL consultato il 09-12-2011.
  2. ^ a b c d e f g h i (EN) St. Alfreda, Saints.SQPN.com. URL consultato il 09-12-2011.
  3. ^ a b c d e f g h sant'Alfreda (Etelreda) di Crowland, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 09-12-2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]