Alfred J. Lotka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alfred James Lotka (Leopoli, 2 marzo 1880New York, 5 dicembre 1949) è stato un matematico, statistico e chimico fisico statunitense, famoso per i suoi lavori sulla dinamica delle popolazioni e l'energetica.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Leopoli nell'allora Austria-Ungheria (oggi in Ucraina), da genitori di nazionalità statunitense, ricevette un'educazione internazionale, che includeva anche una laurea all'Università di Birmingham (Inghilterra). Nel 1935, sposò Romola Beattie, da cui non ebbe figli.

La sua vita lavorativa fu variegata e incluse:

Nel periodo trascorso alla Johns Hopkins, Lotka completò il suo libro Elements of Physical Biology (1924) nel quale ampiava il lavoro di Pierre François Verhulst e Vito Volterra. Il suo nome è famoso in quanto associato al sistema di equazioni di Lotka-Volterra che descrivono la dinamica delle popolazioni.

Energetica ed evoluzione[modifica | modifica wikitesto]

Lotka avanzò la teoria che i concetti di selezione naturale proposti da Darwin potevano essere quantificati come una legge fisica. La legge che propose era che il principio di selezione evolutiva era quello che favoriva la trasformazione della massimo flusso di energia disponibile. L'ecologo Howard T. Odum in seguito applicò tali concezioni di Lotka come principi di riferimento nei suoi lavori di ecologia degli ecosistemi. Odum chiamò la legge di Lotka il principio della massima potenza.

Economia biofisica[modifica | modifica wikitesto]

Lotka propose anche lo sviluppo di un nuovo campo dell'economia, che doveva individuare e comprendere il ruolo e l'influenza dell'energia nel campo economico. Ciò è diventata la economia biofisica.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 5080800 LCCN: n/83/60996