Alfonso Castaldo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfonso Castaldo
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardinal Alfonso Castaldo.jpg
CardinalPallium PioM.svg
Non dormitabit neque dormiet
Nato 6 novembre 1890, Casoria
Ordinato presbitero 8 giugno 1913
Consacrato vescovo 30 giugno 1934
Elevato arcivescovo 14 gennaio 1950
Creato cardinale 15 dicembre 1958 da papa Giovanni XXIII
Deceduto 3 marzo 1966

Alfonso Castaldo (Casoria, 6 novembre 1890Napoli, 3 marzo 1966) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque a Casoria il 6 novembre 1890. Frequentò gli studi classici presso il seminario di Cerreto Sannita e fu ordinato sacerdote l'8 giugno 1913. Il 27 marzo 1934 fu nominato vescovo di Pozzuoli, dove fece restaurare la sede vescovile, costruire il liceo femminile e maschile, riammodernare e costruire scuole materne ed elementari, restaurare diverse parrocchie e lo stesso duomo di Pozzuoli. Dal 1944 al 1950, inoltre, incrementò le opere assistenziali sia invernali sia estive, i corsi per gli analfabeti e per i disoccupati e per questi scopi inaugurò "Il villaggio del fanciullo".

Il 14 gennaio 1950 fu nominato arcivescovo titolare di Tessalonica, arcivescovo coadiutore di Napoli ed amministratore apostolico di Pozzuoli.

Il 7 febbraio 1958 fu promosso arcivescovo di Napoli e dal 5 agosto dello stesso anno resse al contempo anche la diocesi di Pozzuoli come vescovo residenziale. Papa Giovanni XXIII lo elevò al rango di cardinale nel successivo concistoro del 15 dicembre. Si preoccupò di ripristinare a Pozzuoli il culto di Sant'Artema e indisse inoltre le celebrazioni paoline, per far memoria del 19º centenario della venuta di San Paolo a Roma.

Nel 1963 partecipò al conclave che elesse Paolo VI. A seguito dell'aggravarsi delle sue condizioni fisiche, si spense il 3 marzo 1966 all'età di 75 anni; le sue spoglie riposano nella cappella di San Gennaro nel duomo di Napoli.

Trattamenti di
Alfonso Castaldo
Stemma
Arcivescovo di Napoli
Trattamento di cortesia Sua Eminenza
Trattamento colloquiale Vostra Eminenza
Trattamento religioso Cardinale
I trattamenti d'onore

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo di Pozzuoli Successore BishopCoA PioM.svg
Giuseppe Petrone 27 marzo 1934 - 14 gennaio 1950 sede vacante I
sede vacante 5 agosto 1958 - 3 marzo 1966 Salvatore Sorrentino II
Predecessore Arcivescovo titolare di Tessalonica Successore Archbishop CoA PioM.svg
Giuseppe Rossino 14 gennaio 1950 - 7 febbraio 1958 Carlo Grano
Predecessore Arcivescovo di Napoli Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Marcello Mimmi 7 febbraio 1958 - 3 marzo 1966 Corrado Ursi
Predecessore Cardinale presbitero di San Callisto Successore CardinalCoA PioM.svg
Marcello Mimmi 15 dicembre 1958 - 3 marzo 1966 Corrado Ursi

Controllo di autorità VIAF: 20954608 LCCN: n79019131