Alfio Fontana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfio Fontana
AlfioFONTANA.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Ritirato 1968
Carriera
Giovanili
Milan
Squadre di club1
1952-1955 Milan 15 (0)
1955-1956 Triestina Triestina[1] 25 (0)
1956-1960 Milan 132 (7)
1960-1964 Roma 128 (2)
1964-1965 Sampdoria 19 (0)
1965-1968 Casale Casale 65 (11)
Nazionale
1957-1960 Italia Italia 3 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Alfio Fontana (Tradate, 7 novembre 1932Milano, 4 febbraio 2005) è stato un calciatore italiano, di ruolo terzino.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto nel Milan, giocò negli anni cinquanta, conquistando con la squadra milanese tre scudetti. Debuttò in Serie A l'8 febbraio 1953 in SPAL-Milan (1-1).

Nel 1960 passò alla Roma, con cui giocò per quattro campionati, prima di passare alla Sampdoria. Chiuse la carriera nel Casale. Nella Roma formò con Cudicini e Corsini un trio difensivo tra i migliori dei primissimi anni Sessanta.

Conta anche tre presenze in Nazionale, con cui debuttò il 26 maggio 1957 a Lisbona contro il Portogallo.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
26/05/1957 Lisbona Portogallo Portogallo 3 – 0 Italia Italia Qual. Mondiali 1958 -
06/01/1960 Napoli Italia Italia 3 – 0 Svizzera Svizzera Coppa Internazionale -
13/03/1960 Barcellona Spagna Spagna 3 – 1 Italia Italia Amichevole -
Totale Presenze 3 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni giovanili[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 1952

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 1954-1955, 1956-1957, 1958-1959

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le liste di trasferimento della Lega Nazionale, Il Corriere dello Sport, 2 settembre 1955, pag.3

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]