Alfa Romeo Scighera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfa Romeo Scighera
Sept Oct 2009 242.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Italdesign Giugiaro
Tipo principale concept car
Produzione nel 1997
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.318 mm
Larghezza 1.981 mm
Altezza 1.143 mm
Passo 2.590 mm
Massa 1.447 kg
Altro
Stile Fabrizio Giugiaro

L'Alfa Romeo Scighera è una concept car realizzata da Italdesign Giugiaro nel 1997. "Scighera" è una parola della dialetto milanese, che significa "nebbia".

Storia[modifica | modifica sorgente]

La Scighera è una coupé a due posti. Deriva dall'Alfa Romeo 164, ed ha la carrozzeria e la struttura del telaio in alluminio e fibra di carbonio[1]. È mossa da un motore Alfa Romeo biturbo V6 da 2959 cc di cilindrata, con un'accelerazione da 0 a 96,6 km/h in 3,7 secondi. Ha una potenza di 400 hp a 7500 giri al minuto[2] che permetteva alla vettura di raggiungere la velocità massima di 299 km/h. Monta un motore centrale con trazione integrale; quest'ultima deriva dall'Alfa Romeo 155[3]. Il cambio è a sei rapporti manuale[4].

L'Italdesign considerò anche la possibilità di una produzione della Scighera su piccola scala, ma gli intenti non ebbero seguito[4].

La Scighera nei media[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Alfa Romeo Concept Cars su “passagen.se”. URL consultato il 23-11-2009.
  2. ^ Italdesign Scighera del 1997 su “conceptcarz.com “. URL consultato il 23-11-2009.
  3. ^ Alfa Romeo Scighera su “automedia-online.com”. URL consultato il 23-11-2009.
  4. ^ a b AutoRAI 2003: le concept car. URL consultato il 23-11-2009.
  5. ^ Need for Speed III: Hot Pursuit su “mobygames.com”. URL consultato il 23-11-2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili