Alfa Hydri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
α Hydri
Mappa della costellazione dell'Idra MaschioMappa della costellazione dell'Idra Maschio
Classificazione Nana bianco-gialla
Classe spettrale F0V[1]
Distanza dal Sole 72 anni luce
Costellazione Idra Maschio
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 00h 25m 39,20s
Declinazione −61° 34′ 11,7″
Dati fisici
Raggio medio 3,4 R
Periodo di rotazione 16,800 h
Velocità di rotazione 118 km/s[1]
Temperatura
superficiale
7350 K[1] (media)
Luminosità
31 L
Età stimata 914 milioni di anni[1]
Dati osservativi
Magnitudine app. 2,86[2]
Magnitudine ass. 1,15
Moto proprio AR: 263,66 mas/anno
Dec: 26,77 mas/anno
Velocità radiale 7 km/s
Nomenclature alternative
Head of Hydrus, α Hyi, GJ 83, HD 12311, HIP 9236, HR 591, IRAS 01572-6148, SAO 248474

Alfa Hydri (α Hyi / α Hydri) è la seconda stella più luminosa della costellazione dell'Idra Maschio, distante approssimativamente 72 anni luce dalla Terra[2]. Spesso è chiamata con il nome informale di Head Of Hydrus (Testa Dell'Idro in lingua inglese). Il nome di α Hydri non dev'essere confuso con α Hydrae (Alphard), nella costellazione dell'Idra.

Osservazione[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una stella situata nell'emisfero celeste australe e ciò comporta che la stella sia osservabile prevalentemente dall'emisfero sud, dove si presenta circumpolare anche da gran parte delle regioni temperate; avendo una declinazione di −61° dall'emisfero nord la sua visibilità è invece limitata alle regioni temperate inferiori e alla fascia tropicale, e comunque non più a nord della latitudine 29° N. La sua magnitudine pari a 2,86 le consente di essere scorta con facilità anche dalle aree urbane di moderate dimensioni.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica sorgente]

Alfa Hydri è una nana bianco-gialla appartiene alla classe spettrale F0V o una subgigante bianco-gialla di tipo F0IV, a seconda degli studi presi in considerazione. Ha una magnitudine apparente di +2,86 ed è una stella con una massa più che doppia rispetto al Sole e 31 volte più luminosa[1]. L'età stimata è di poco inferiore al miliardo di anni ed è ormai vicina al momento in cui si trasformerà in gigante, avendo terminato l'idrogeno nel suo nucleo da trasformare in elio, e diventerà 40 volte più luminosa di quanto è attualmente[3].

È una binaria spettroscopica con un periodo di 605,9628 ± 4,0765 giorni.[senza fonte]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e J. Zorec, F. Royer, Rotational velocities of A-type stars. IV. Evolution of rotational velocities in Astronomy and Astrophysics, vol. 537, A120, gennaio 2012), p. 22, DOI:10.1051/0004-6361/201117691.
  2. ^ a b Erik Anderson, Charles Francis, XHIP: An Extended Hipparcos Compilation in Astronomy Letters, 23 marzo 2012.arΧiv:1108.4971
  3. ^ Beta Hydri (Stars, Jim Kaler)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni