Alfa (etologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spesso gli esemplari dominanti lottano per difendere o conquistare uno status sociale vantaggioso.

Negli animali sociali, alfa designa l'individuo che in una comunità occupa il rango sociale più alto[1]. In italiano ci si riferisce ad essi anteponendo spesso il sesso dell'individuo stesso: maschio alfa, femmina alfa. In tal modo li si distingue all'interno di un gruppo da esemplari che invece ricoprono un ruolo diverso. Raramente questo ruolo viene assolto da più conspecifici. In molte specie gli animali appartenenti allo stesso gruppo esibiscono compiacenza e atteggiamenti di sottomissione e rispetto: generalmente è colui che ha accesso prioritario ed a volte esclusivo all'accoppiamento con femmine fertili e recettive.

Posizione dell'alfa all'interno di una comunità[modifica | modifica wikitesto]

Gruppi di animali che convivono e interagiscono, soprattutto se dello stesso sesso, trascorrono del tempo in lotte rituali che sfociano in una gerarchia regolata dalla prestanza e dalla salute fisica. Di regola, tali lotte si svolgono tra conspecifici dello stesso sesso e sono spesso inoffensive, anche se non mancano casi in cui la contesa termina con la morte dell'avversario. Di conseguenza, gli esemplari alfa sono spesso soggetti ad attacchi, atti a spodestare il precedente maschio dominante o femmina dominante e, nelle specie in cui essere spodestati significa la morte, difficilmente raggiungono la vecchiaia.

In molte specie un individuo nomade, sfidando l'alfa, può trascinarlo in uno scontro, alla fine del quale uno dei due contendenti riconosce la superiorità dell'altro. In specie come il leone, quando ciò accade, allo scontro spesso segue la eliminazione da parte del vincitore dei cuccioli del maschio sconfitto. Sempre nei leoni, alcuni maschi possono condividere i privilegi di chi occupa un rango dominante, formando così delle coalizioni.

Il gruppo sociale in genere segue l'individuo alfa nella caccia e nella riproduzione; in alcuni casi l'individuo alfa decide sul destino del gruppo. Allorquando due gruppi competessero per lo stesso territorio, toccherebbe agli esemplari alfa decidere quale dei due possa occuparlo o meno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Klaus Immelmann, Colin Beer, A dictionary of ethology, Harvard University Press, 1989, pagina 79, ISBN 978-0-674-20506-2

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Animali Portale Animali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Animali