Alexz Johnson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alexz Spencer Johnson
Fotografia di Alexz Spencer Johnson
Nazionalità Canada Canada
Genere Pop
Indie pop
Folk
Musica acustica
Pop rock
Synth pop
Alternative rock
World music
Periodo di attività 2004 – in attività
Etichetta Orange Records (2004-2006)
Capitol (2006-2007)
Epic Records (2008-2009)
Laydee Spencer Music, Inc. (2009)
Album pubblicati 4
Sito web

Alexzandra Spencer Johnson (New Westminster, 4 novembre 1986) è una cantautrice e attrice canadese nota per aver interpretato il ruolo di Jude Harrison nella serie Instant Star, il ruolo di Erin in Final Destination 3, quello di Annie in So Weird e per quello di Saturn Girl in Smallville.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime apparizioni di Alexz[modifica | modifica wikitesto]

Alexz Johnson è nata a New Westminster, Columbia Britannica, Canada, sesta di dieci figli. Una delle sue sorelle è un'attrice e suo fratello Brendan è un musicista.

Sin da quando aveva 3 anni, Alexz cantava spesso per la sua numerosa famiglia ed era evidente che aveva una grande voce e un grande talento. All'età di 7 anni, iniziò a partecipare alle feste del coro locale e perciò i genitori le affidarono un insegnante privato di canto.

Partecipò a molte gare e feste, tra cui un Contest dell'Inno Nazionale all'età di 11 anni. Grazie alla vittoria in questo concorso venne intervistata per la prima volta dalla CBC, ottenendo anche altre interviste. Nello stesso anno, venne votata 'Miglior cantante dell'inno dell'anno' dal Vancouver Sun. Con l'aumentare della sua popolarità, Alexz iniziò a essere chiamata la Celine della West Coast e spesso cantava l'inno per altre reti, per eventi di beneficenza e per fiere in giro per la regione. All'età di 12 anni inaugurò lo show Variety Club cantando un duetto con Bob McGrath, cantò le sue prime canzoni al Molson Indy e fu ingaggiata al Planet Hollywood per la vigilia di capodanno.

Mentre era impegnata nella sua carriera, il suo portamento naturale e la sua personalità estroversa la portarono nel mondo della recitazione, ottenendo provini per pubblicità e una vetrina per un programma sperimentale chiamato 'Most Talented kids'.

So Weird[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000, all'età di 13 anni, Alexz fece il provino per entrare a far parte del cast dell'ultima stagione del telefilm So Weird, in onda su Disney Channel. Alexz fu scelta per il ruolo di protagonista, Annie, al posto di Cara DeLizia, protagonista delle prime due stagioni che abbandonò il telefilm all'inizio della terza.

La presenza di Alexz rese la terza stagione molto differente dalle precedenti, caratterizzate da un aspetto tetro ed oscuro; questa variazione fece sì che molti dei fan la rifiutarono ma un'audience più giovane si appassionò allo show grazie ai toni più leggeri e al talento musicale di Alexz.

La serie include canzoni originali cantate sia da Mackenzie Phillips, che interpreta il ruolo di una famosa Rockstar, che da Alexz. Una delle sue canzoni originali, Dream About You, fu eseguita durante l'episodio "Carnival". Un video musicale di Alexz, "Shadows", uscì durante la messa in onda degli episodi finali del telefilm.

Dopo 65 episodi, come consuetudine dell'epoca la Disney cancellò la serie, senza curarsi della popolarità di essa. Subito dopo la cancellazione del telefilm, le repliche furono programmate molto frequentemente. Terminata la serie, partecipò a vari film e telefilm, tra cui un piccolo cameo nel film campione di incassi Scooby Doo 2 ed il telefilm Chris Isaak Show. Nello stesso tempo si concentrò sulla sua carriera musicale assieme al fratello Brendan, con cui iniziò a scrivere canzoni caratterizzate da testi profondi e un sound più rock. Queste canzoni furono inviate come demo alla produzione di Instant Star, assieme al suo provino per la parte di Jude Harrison.

Instant Star[modifica | modifica wikitesto]

Alexz ritornò a recitare nei panni di Jude Harrison nel telefilm che la rese famosa in molte parti del mondo, Instant Star. In Italia ebbe un grande successo e ne ebbe ancora di più in America.

Jude Harrison è la protagonista della serie, cantante in erba che in ogni puntata canta canzoni inedite, pubblicate in CD come colonne sonore per ogni stagione del telefilm. Alexz ha co-scritto diverse canzoni, tra cui 24 Hours, Let Me Fall, Criminal, Skin e That Girl. Inoltre, per promuovere lo show, ha registrato un concerto, trasmesso in esclusiva prima della première della seconda stagione su The N, canale via cavo americano su cui va in onda lo show.

Il telefilm ha ricevuto diverse nomination ma non è mai stato premiato fino al 2008, anno in cui Alexz ha vinto ai Gemini Award come miglior interprete in un programma per ragazzi.

All'improvviso, nel 2008, la The N decide di non rinnovare i fondi per una quinta stagione, chiudendo così il telefilm. Questo non era previsto dai produttori, che avevano intenzione di procedere e terminare la serie proprio con la quinta stagione.

Dopo Instant Star[modifica | modifica wikitesto]

Il successo di Instant Star è tale che nel 2006 le fece ottenere il ruolo di Erin Ulmer nel terzo capitolo della saga di Final Destination. Un ruolo di supporto ma che comunque riesce a catturare l'attenzione di critica e pubblico. Nello stesso anno fece il provino per un altro horror, Black Christmas. Ottenne il ruolo ma lo rifiutò ed esso andò a Michelle Trachtenberg. Nel 2007 è andato in onda sul canale statunitense LifeTime Television il film Il diario del diavolo, in cui ha il ruolo di protagonista assieme a Brian Krause. Ha partecipato inoltre ad un concorso indetto da Britney Spears in cui si vinceva il ruolo di protagonista del film basato sulla vita della cantante. Perse la competizione, ma arrivò comunque tra le prime tre classificate assieme a Mary Elizabeth Winstead, sua collega nel film Final Destination 3.

Nel 2009 ottenne il ruolo di guest-star in un episodio di Smallville, interpretando Saturn Girl nell'episodio 8x11: La legione.

La passione musicale[modifica | modifica wikitesto]

Alexz Johnson prese delle lezioni di canto e classico (incluso Opera) all'età di 6 anni da Joseph Shore, un cantante lirico molto acclamato ed educatore di musica nell'area di Vancouver.

Lei mostrò anche un interesse nello scrivere canzoni e ne co-scrisse una per So Weird. Dopo la fine dello show continuò il suo interesse come compositrice, aiutata anche dal fratello Brendan: imparò a suonare anche la chitarra e lavorò su vari progetti, completando un demo della propria musica per inviarla ad etichette discografiche.

Dopo aver lavorato alla Stagione 2 di Instant Star, due canzoni furono messe on-line. In entrambe è presente anche Tyler Kyte ("Spiederman" in Istant Star). Le canzoni sono Skips (in cui Tyler suona il pianoforte) e Soft Spoken, scritta da lui in duetto con Alexz.

Carriera musicale[modifica | modifica wikitesto]

Alexz incise vari dischi per la colonna sonora di Instant Star, affermando che la sua musica era molto diversa da quella di Jude. Col procedere dello show, continuò a cercare una casa discografica per produrre il suo album di debutto. Il 15 febbraio Alexz annunciò tramite il suo MySpace di essere stata scritturata dalla Epic Records e che il suo produttore era Greg Wells. L'Epic, l'11 giugno 2008, pubblicò cinque nuove canzoni del suo album solista, Easy, Golden, Running with the Devil, Chicago e Swallowed. Furono resi disponibili altri demo, come What rock have I been under, che avrebbero dovuto comporre l'album solista, il cui titolo provvisorio era Running with the Devil, dal titolo di una canzone.

Nel febbraio 2009 Alexz confermò di aver finito il disco ma problemi all'interno della casa discografica ne impedirono l'uscita. Nell'agosto dello stesso anno informò tramite il suo MySpace che la Epic Records aveva sciolto i contratti di più di un terzo dei suoi artisti e che lei faceva parte di questi: iniziò così la registrazione del suo album dall'inizio, con la collaborazione del fratello Brendan; l'album, Voodoo, uscì il 30 marzo 2010 sotto etichetta Laydee Spencer Music, etichetta fondata da Alexz stessa, preceduto dal singolo Trip Around the World, postato sul sito ufficiale di Alexz ed inviato alle radio canadesi il 2 febbraio 2010.

Nel 2011 viene pubblicato "Voodoo Reloaded" (un remixaggio dell'album dell'anno precedente), al quale fa capo il singolo "Look at those eyes", in collaborazione con Demo Castellon. Tra il 2011 e il 2012, Alexz inizia e completa una serie di brani che segneranno un momento importante nella sua esperienza musicale; si tratta dei brani che compongono lo "Skipping stone EP" (pubblicato nel 2012), che sarà apprezzato per la profondità dei testi e per la vocalità potente e intensa della cantante. Sempre nel 2012, Alexz Johnson decide di mettere nelle mani dei suoi fan la sua carriera, proponendo un progetto di crowdfunding atto a farle realizzare il suo sogno, ossia un tour per gli USA, ottenendo un'ottima risposta. Lo "Skipping stone tour" parte nell'estate 2012 riscuotendo un grande successo, affermando ancora una volta l'amore incondizionato dei fan per la talentuosa canadese. Nello stesso periodo, Alexz collabora con Bleu nel singolo "Bottom of my heart".

Tra il 2012 ed il 2013, la Johnson si dedica totalmente alla stesura di nuovi testi per un nuovo progetto di crowdfunding per la realizzazione di un album, con il proposito di dare una nuova luce alla propria musica, annunciando, inoltre, un tour europeo nel 2014 insieme a Ron Pope e Wakey!Wakey!. Parte così il processo che porterà nel dicembre 2013 all'uscita di "American Dreamer", un singolo che racchiude in frasi metaforiche e fresche, il racconto dell'esperienza americana della cantautrice. Durante il tour europeo, nel febbraio 2014, viene pubblicato "Heart EP" (prodotto da David Kahne) che, al momento, offre un breve ma appetitoso assaggio di quello che si prospetta essere il lavoro più impegnativo ma soddisfacente di Alexz Johnson.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album studio

Raccolte di demo

EP

  • Skipping Stone (2012)
  • Heart EP (2014)
  • Songs from Blue (2014)

Album live

  • Live from the Skipping Stone Tour (2012)

Remix

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Alexz Johnson è stata doppiata da:

  • Gemma Donati in: "Instant Star", "Il diario del diavolo", "Una sconosciuta nell'ombra", "Final Destination 3" e in "Innocenza in vendita"
  • Alida Milana in: "So Weird - Storie incredibili"
  • Jolanda Granato in: "The Listener" e in "Haven"

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 80200132 LCCN: no2010012973