Alexandru Todea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alexandru Todea
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
Bucuros maă voi cheltui şi pe mine, pentru sufletele voastre
Incarichi ricoperti
Nato 5 giugno 1912, Teleac
Ordinato presbitero 25 marzo 1939 dall'arcivescovo Alexander Evreinoff
Nominato vescovo 4 luglio 1950 da papa Pio XII
Consacrato vescovo 19 novembre 1950 dal vescovo Joseph Schubert
Elevato arcivescovo 14 marzo 1990 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)
Creato cardinale 28 giugno 1991 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)
Deceduto 22 maggio 2002, Târgu Mureş

Alexandru Todea (Teleac, 5 giugno 1912Târgu Mureș, 22 maggio 2002) è stato un arcivescovo cattolico e cardinale rumeno. Ha guidato la Chiesa greco-cattolica rumena.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo l'ordinazione sacerdotale ricevuta il 25 marzo 1939, prestò il suo servizio presso varie parrocchie fino al 1948 quando il governo comunista rumeno soppresse la chiesa greco-cattolica.

Il 4 luglio 1950 fu nominato vescovo titolare di Cesaropoli da papa Pio XII e fu consacrato segretamente il successivo 19 novembre dal vescovo titolare di Ceramussa Joseph Schubert. L'anno successivo fu arrestato e condannato all'ergastolo; restò in carcere fino al 1964 quando fu amnistiato. Dopo la scarcerazione iniziò l'opera di ricostruzione della comunità cattolica greco-rumena.

Caduto il regime comunista rumeno fu promosso arcivescovo metropolita di Făgăraș e Alba Iulia da papa Giovanni Paolo II, che lo aveva scelto per guidare la Chiesa greco-cattolica rumena tornata libera, il 14 marzo 1990.

Nel mese di marzo 1991 fu scelto come primo presidente della Conferenza Episcopale rumena.

Lo stesso papa Giovanni Paolo II lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 28 giugno 1991 assegnandoli il titolo di Sant'Atanasio a Via Tiburtina.

Il 4 luglio 1994 Giovanni Paolo II accettò le sue dimissioni da arcivescovo di Făgăraş e Alba Iulia.

Morì il 22 maggio 2002 all'età di 90 anni. È sepolto presso la cattedrale della Santissima Trinità, a Blaj.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Genealogia episcopale.

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Successione apostolica.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Stella di Romania - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Stella di Romania
— 1999

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo titolare di Cesaropoli Successore BishopCoA PioM.svg
Markus Glaser 4 luglio 1950 - 14 marzo 1990 sede vacante
Predecessore Arcivescovo metropolita di Făgăraș e Alba Iulia Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Ioan Suciu
(amministratore apostolico)
14 marzo 1990 - 20 luglio 1994 Gheorghe Guţiu
(amministratore apostolico)
Predecessore Presidente della Conferenza Episcopale della Romania Successore Mitra heráldica.svg
Áron Márton 16 marzo 1990 - 20 luglio 1994 Ioan Robu
Predecessore Cardinale presbitero di Sant'Atanasio in Via Tiburtina Successore CardinalCoA PioM.svg
- 28 giugno 1991 - 22 maggio 2002 Gabriel Zubeir Wako
Controllo di autorità VIAF: (EN89678093