Alexander John Ellis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alexander John Ellis

Alexander John Ellis (14 giugno 181428 ottobre 1890) è stato un matematico, fisico, filologo e studioso di fonetica britannico.

Inizialmente specializzato in matematica e studi classici, divenne un noto fonetico del suo tempo. Attraverso il suo lavoro in fonetica si interessò anche al tono vocale e per estensione al tono musicale così come il linguaggio ed il canto.

Ellis è inoltre conosciuto per aver tradotto ed ampiamente commentato On The Sensation Of Tone (Della Sensazione Del Tono) di Hermann Helmholtz. La seconda edizione di questa traduzione, pubblicata nel 1885, contiene un'appendice che riassume il lavoro personale di Ellis sulle relative problematiche.

Nei suoi scritti sul tono musicale e sulle scale, nel 1885, Ellis elaborò la sua nozione e notazione di cents per l'intervallo musicale che divenne specialmente importante in musicologia comparata, un predecessore dell'etnomusicologia, poiché permise di determinare esattamente l'altezza dei suoni mediante la suddivisione di un semitono temperato in cento parti. Analizzando le scale (sistema tonale) di varie tradizioni musicale extra-europee, Ellis dimostrò anche che la diversità dei sistemi tonali non può essere spiegata attraverso un'unica legge, com'era sostenuto dai precedenti studiosi.

Nella parte V della sua opera On Early English Pronunciation (Della Prima Pronuncia Dell'Inglese), applicò il Test Linguistico in Gran Bretagna, e distinse 42 dialetti differenti in Inghilterra e nelle pianure scozzesi.

Alcune voci dicono che Ellis fosse pitch-deaf, "sordo verso i toni", cioè che non riuscisse a distinguere i toni con le sue orecchie. Oggi questa affermazione non è più sostenuta.

Controllo di autorità VIAF: 59165478 LCCN: n50011808