Alexander Hamilton, X duca di Hamilton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alexander Hamilton, X duca di Hamilton
Alexander Douglas-Hamilton, X duca di Hamilton, ritratto da Henry Raeburn, 1812-23.
Alexander Douglas-Hamilton, X duca di Hamilton, ritratto da Henry Raeburn, 1812-23.
Duca di Hamilton
In carica 1819 –
1852
Predecessore Archibald Hamilton, IX duca di Hamilton
Successore William Hamilton, XI duca di Hamilton
Altri titoli Duca di Brandon
Barone di Dutton
Nascita Londra, 3 ottobre 1767
Morte Londra, 18 agosto 1852
Sepoltura Hamilton Palace, Hamilton
Dinastia Hamilton
Padre Archibald Hamilton, IX duca di Hamilton
Madre Lady Harriet Stewart
Consorte Lady Susan Euphemia Beckford

Alexander Hamilton, X duca di Hamilton (Londra, 3 ottobre 1767Londra, 18 agosto 1852), è stato un politico e collezionista d'arte scozzese.

Famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Nato il 3 ottobre 1767 a St. James Place, Londra, era il figlio di Archibald Hamilton, IX duca di Hamilton, e di sua moglie Harriet Stewart. Venne istruito a Harrow School e al Christ Church di Oxford.

Hamilton era un Whig, e la sua carriera politica iniziò nel 1802, quando divenne deputato per Lancaster. Rimase nella Camera dei comuni fino al 1806, quando fu nominato al Consiglio della Corona e divenne ambasciatore alla corte di San Pietroburgo fino al 1807. Fu ancora lord luogotenente del Lanarkshire (1802-1852). Ha ricevuto i numerosi titoli alla morte del padre, nel 1819. Fu lord High Steward all' incoronazione del re Guglielmo IV nel 1831 e all' incoronazione della regina Vittoria nel 1838, e rimane l'ultima persona ad aver svolto questo compito due volte. Divenne cavaliere della Giarrettiera nel 1836 e fu gran maestro della Massoneria (in Scozia) tra il 1820 e il 1822. Ricoprì la carica di presidente della Società agricola e del Highland scozzesi tra il 1827 e il 1831 e la carica di trustee del British Museum tra il 1834 e il 1852. Ebbe un forte interesse per l'antico Egitto, e fu impressionato dal lavoro di Thomas Pettigrew.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Sposò il 26 aprile del 1810 Susan Eufemia Beckford, figlia di William Beckford e di lady Margaret Gordon, a sua volta figlia di Charles Gordon, IV conte di Aboyne.

La coppia ebbe due figli:

Morte ed eredità[modifica | modifica wikitesto]

Morì il 18 agosto 1852 all'età di 84 anni e fu sepolto il 4 settembre 1852 a palazzo Hamilton, Hamilton. In conformità con la sua volontà, il suo corpo venne mummificato dopo la sua morte e fu posto in un sarcofago del periodo tolemaico che aveva originariamente acquistato a Parigi nel 1836 apparentemente per il British Museum. Allo stesso tempo, aveva acquistato il sarcofago di Pabasa, che ora si trova al Kelvingrove Art Gallery and Museum. Nel 1842 Hamilton aveva iniziato la costruzione del mausoleo Hamilton, che servì come tomba per i duchi di Hamilton, dal suo completamento nel 1858 fino al 1921, quando la demolizione del palazzo costrinse a traslare i defunti al cimitero Bent a Hamilton, dove giace ancora sepolto nel suo sarcofago.

La sua collezione di dipinti, oggetti, libri e manoscritti venne venduta per £ 397.562 nel mese di luglio 1882. I manoscritti sono stati acquistati dal governo tedesco per £ 80.000. Alcuni sono stati riacquistati dal governo britannico e ora sono al British Museum.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera

Controllo di autorità VIAF: 370346