Alexander Gerard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alexander Gerard (Scozia, 17281795) è stato un filosofo scozzese.

Docente di filosofia al Marischal College di Aberdeen, è ricordato specialmente per aver dato un contributo non trascurabile all'estetica settecentesca. Egli è fautore di una totale libertà espressiva, con ciò si oppone ad ogni regola fissa nel produrre arte o letteratura come l'estetica razionalista secentesca aveva canonizzato. Da vero illuminista e gli contempera ragione e sentimento, ispirazione e fantasia. Questa è per lui essenziale al produrre bellezza artistica e letteraria e scrive nel suo Saggio sul gusto, del 1759:

« Le operazioni dell'immaginazione sono i princìpi da cui nascono i sentimenti del gusto. Per il fatto che essi nascano dall'immaginazione non significa che essi siano fantastici, immaginari o ideali. Essi sono universalmente prodotti dalla forza dell'immaginazione, che è estremamente importante, visto che essa influisce sulle operazioni dell'anima. Le operazioni che dipendono dall'immaginazione possono esser assai forti per formare del gusto, ma mancare nello stesso tempo della vivacità e dell'estensione che fanno il genio. »

Controllo di autorità VIAF: 103647260