Alex Miller

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alex Miller
Dati biografici
Nazionalità Scozia Scozia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Ritirato 1983 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1967-1982 Rangers Rangers 197 (17)
1983 South China South China  ? (?)
1983 Morton Morton 8 (1)
Carriera da allenatore
1983 South China South China
1983 Morton Morton
1983-1986 St. Mirren St. Mirren
1986-1996 Hibernian Hibernian
1997-1998 Aberdeen Aberdeen
2008-2009 JEF United JEF United
2010 AIK AIK
2012 Sibir' Sibir'
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Alex Miller (Glasgow, 4 luglio 1949) è un allenatore di calcio ed ex calciatore scozzese, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere cresciuto nelle giovanili dei Clydebank Strollers, si è trasferito ai Rangers con cui ha militato tra il 1967 e il 1982. Nell'autunno del 1970 vinse il suo primo titolo con la squadra, la Scottish League Cup. Sotto la guida tecnica di William Waddell, Miller fu principalmente una riserva: non scese in campo nella finale vinta di Coppa delle Coppe vinta dai Rangers nel 1972. Il suo spazio in campo crebbe con l'avvento del nuovo allenatore Jock Wallace.

Ha terminato la carriera da giocatore con due brevi parentesi al South China e al Morton.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Oltre che quello di giocatore, durante le parentesi al South China e al Morton ha anche ricoperto il ruolo di allenatore. Dal 1983 al 1986 è stato alla guida del St. Mirren, poi ha guidato l'Hibernian per dieci anni, durante i quali ha vinto la Scottish League Cup 1991-92[1].

Per un breve periodo è stato il vice del connazionale Gordon Strachan al Coventry, ma poco dopo è tornato ad allenare in prima persona sedendo per una stagione sulla panchina dell'Aberdeen, dove prese il posto di Roy Aitken.

Nel 1999 è entrato nello staff del Liverpool nelle vesti di direttore dello scouting. Con la riorganizzazione dello staff avvenuta con l'addio di Gérard Houllier e l'avvento di Rafael Benítez, è diventato uno dei collaboratori in panchina del tecnico spagnolo.

Miller ha lasciato il Liverpool nel maggio 2008 per diventare capoallenatore del JEF Chiba in Giappone[2], ma il rapporto di lavoro si è interrotto complici gli scarsi risultati che hanno portato il club alla retrocessione al termine del campionato 2009. Un anno più tardi è in Svezia alla guida dell'AIK Fotboll, freschi vincitori del titolo nazionale, ma la squadra rischiò di retrocedere e Miller rimase alla guida per meno di cinque mesi[3]. Nel gennaio 2012 si è accasato al Sibir' Novosibirsk, diventando di fatto il primo tecnico britannico ad allenare un club russo[4]: dopo 9 partite, le due parti si sono separate di comune accordo[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Saturday Interview: Miller's outlook brighter after stint in Land of Rising Sun, scotsman.com, 09-10-2009.
  2. ^ (EN) Miller exits Liverpool for Japan, bbc.co.uk, 08-05-2008.
  3. ^ (EN) Alex Miller parts company with AIK, scotsman.com, 11-11-2010.
  4. ^ (EN) Alex Miller proud to be first Briton to manage in Russian football, bbc.com, 10-01-2012.
  5. ^ (EN) Alex Miller Leaves Russian Club After 9 Games, ria.ru, 20-04-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (DEENIT) Alex Miller in Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.