Alex Corbisiero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alex Corbisiero
Dati biografici
Nome Alexander Richard Corbisiero
Paese Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 120 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Union Inghilterra Inghilterra
Ruolo Pilone
Squadra London Irish London Irish
Carriera
Attività di club¹
2008- London Irish London Irish 59 (25)
Attività da giocatore internazionale
2011-
2013
Inghilterra Inghilterra
British Lions British Lions
18 (5)
2 (0)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 10 luglio 2013

Alexander Richard Corbisiero (New York, 30 agosto 1988) è un rugbista a 15 inglese di origine statunitense, pilone dei London Irish.

Cenni biografici[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel borough newyorkese di Queens[1] da padre americano di terza generazione di lontane origini italiane (il suo bisnonno, Riccardo Corbisiero, era un emigrato da Napoli[1] che avviò nel 1951 un'impresa di ristorazione negli Stati Uniti) e da madre inglese[2], Alex Corbisiero vive a Londra da quando aveva cinque anni[3].

Cresciuto in una scuola americana del Surrey[3], non ebbe esperienze significative di rugby fino a 16 anni; nel 2005 entrò nelle giovanili dei London Irish[4] nella cui prima squadra esordì nel 2008 in Premiership; originariamente convocato per la selezione degli Stati Uniti Under-19[3], Corbisiero fu per un periodo oggetto di attenzione anche da parte della Federazione Italiana Rugby[2] in virtù delle sue ascendenze, ma alla fine scelse di affiliarsi alla Federazione inglese ed esordì in Nazionale maggiore durante il Sei Nazioni 2011, proprio contro l'Italia[2].

Fu schierato in altri tre dei successivi quattro incontri del torneo, che l'Inghilterra vinse, e successivamente fu selezionato dall'allora C.T. Martin Johnson per la Coppa del Mondo di rugby 2011; a livello di club vanta come miglior risultato la finale, persa contro Leicester, della Premiership 2008-09.

Divenuto da allora un punto fisso della Nazionale inglese, nel 2013 prese parte al tour dei British Lions in Australia, chiamato a spedizione in corso a causa di un infortunio occorso al suo collega irlandese Cian Healy[5]; Corbisiero scese in campo nei due incontri (sui tre previsti) conclusisi in una vittoria contro gli Wallabies grazie ai quali i Lions vinsero 2-1 la serie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Queens-Born Alex Corbisiero Gets Chance To Shine For England At Rugby World Cup in CBS, 15 settembre 2011. URL consultato il 15 febbraio 2012.
  2. ^ a b c Massimo Calandri, Un colpo a Twickenham sarebbe fantastico in la Repubblica, 11 febbraio 2011. URL consultato il 15 febbraio 2012.
  3. ^ a b c (EN) Mick Cleary, Six Nations 2011: From New York to Twickenham … England's Alex Corbisiero lives the dream in The Daily Telegraph, 18 febbraio 2011. URL consultato il 15 febbraio 2012.
  4. ^ (EN) Alex Corbisiero and Tom Homer re-sign for London Irish in BBC, 22 dicembre 2010. URL consultato il 15 febbraio 2012.
  5. ^ (EN) Andrew Baldock, Jenkins will follow Healy home as Lions suffer another injury blow in Daily Mail, 8 giugno 2013. URL consultato il 10 luglio 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]