Alessandro d'Este (cardinale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandro d'Este
cardinale di Santa Romana Chiesa
CardinalCoA PioM.svg
Nato 5 maggio 1568
Ordinato presbitero 18 ottobre 1621
Consacrato vescovo 3 aprile 1622
Creato cardinale 3 marzo 1599 da papa Clemente VIII
Deceduto 13 maggio 1624, Roma

Alessandro d'Este (5 maggio 1568Roma, 13 maggio 1624) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque il 5 maggio 1568 e fu figlio illegittimo poi riconosciuto di Alfonso d'Este, marchese di Montecchio e di Violante Segni.

Fu avviato agli studi presso l'Università di Padova e conseguì la laurea in legge. Nel 1587 fu ordinato sacerdote. Papa Clemente VIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 3 marzo 1599 e molto si adoperò a favore della famiglia estense. Fece edificare la chiesa di San Vincenzo a Modena. Nel 1605 venne nominato governatore di Tivoli. Durante il suo mandato provvide a restaurare e a portare agli antichi splendori Villa d'Este, voluta dal cardinale Ippolito II d'Este.

Morì il 13 maggio 1624 e venne sepolto nella chiesa di Santa Maria Maggiore a Tivoli.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Ebbe una figlia naturale, Giulia che si fece monaca a Modena, dalla sua amante Giulia Constabile.

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Immagine Blasonatura
Ornements extérieurs Cardinaux.svg
Coat of arms of the House of Este (1535).svg
Alessandro d'Este
Cardinale

Stemma della famiglia d'Este. Lo scudo, accollato a una croce astile patriarcale d'oro, posta in palo, è timbrato da un cappello con cordoni e nappe di rosso. Le nappe, in numero di trenta, sono disposte quindici per parte, in cinque ordini di 1, 2, 3, 4, 5.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. D'Este, Torino, 1835, ISBN non esistente.

Altre fonti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Reggio Emilia Successore BishopCoA PioM.svg
Claudio Rangoni 13 ottobre 1621 - 13 maggio 1624 Paolo Coccapani