Alessandro Milesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo calciatore, vedi Alessandro Milesi (calciatore).
La traversata o La partenza del marinaio, 1901 (Fondazione Cariplo)

Alessandro Milesi (Venezia, 29 aprile 1856Venezia, 29 ottobre 1945) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Formatosi all'Accademia di Belle Arti di Venezia dal 1869 al 1874 con Napoleone Nani, lo segue a Verona, rientrando nel 1876 nella città lagunare. Partecipa all'Esposizione nazionale di Milano del 1881 e alla Nazionale artistica di Venezia del 1887 affermandosi come pittore della vita veneziana, prosecutore della lezione di Giacomo Favretto ma attento al rinnovamento dell'arte veneta avviato da Ettore Tito e Cesare Laurenti. Nel 1890 vince la medaglia d'oro all'Esposizione internazionale di Boston; partecipa alle Triennali di Milano e a tutte le esposizioni internazionali d'arte di Venezia dal 1895 al 1935 con una personale nel 1912 e un'antologica nel 1935. Dall'inizio del nuovo secolo si afferma come ritrattista presso la borghesia veneziana, proseguendo ad effigiare letterati, musicisti e attori anche nei decenni seguenti.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]