Aleksej Petrovič Bestužev-Rjumin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aleksej Petrovič Bestužev-Rjumin

Il conte Aleksej Petrovič Bestužev-Rjumin (in russo: Алексей Петрович Бестужев-Рюмин?; Mosca, 1693San Pietroburgo, 1766) è stato un politico russo.

Cancelliere dell'imperatrice Elisabetta, diresse di fatto la politica estera dell'Impero russo e mantenne l'alleanza con l'Impero austro-ungarico contro la Prussia.

Nel 1758, a torto, venne accusato di alto tradimento ed esiliato nel suo possedimento di Goretovo, nelle vicinanze di Mosal'sk, cittadina dell'attuale Oblast' di Kaluga. Ritrovato il favore reale con Caterina II nel 1762, non ebbe tuttavia più influenza politica.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 15566916 LCCN: nr89003975