Aleksej Jagudin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aleksej Jagudin
Yagu81.jpg
Dati biografici
Nome Aleksej Konstantinovič Jagudin
Nazionalità Russia Russia
Pattinaggio di figura Figure skating pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Pattinaggio artistico
Palmarès
Giochi olimpici invernali 1 0 0
Campionati mondiali 4 1 1
Campionati europei 3 2 0
Campionati mondiali juniores 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Aleksej Konstantinovič Jagudin/ascolta[?·info]/ (in russo: Алексей Константинович Ягудин?, traslitterazione anglosassone Alexei Konstantinovich Yagudin; Leningrado, 18 marzo 1980) è un ex pattinatore artistico su ghiaccio e allenatore di pattinaggio su ghiaccio russo, vincitore di quattro campionati mondiali e ai Giochi olimpici di Salt Lake City 2002.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

È stato allenato da Alexei Mishin dai dodici ai diciott'anni, quando si è trasferito negli Stati Uniti ed ha iniziato ad allenarsi con Tatiana Tarasova.

Ha esordito nelle competizioni internazionali nel 1994, arrivando quarto ai campionati mondiali juniores (all'età di quattordici anni). Nel 1996 ha vinto i campionati mondiali juniores.

All'età di 18 anni è diventato il primo russo a vincere un campionato mondiale e il secondo campione mondiale più giovane della storia. Ha dominato la stagione 1998-99, vincendo 9 delle 11 competizioni a cui ha partecipato, compresi i campionati mondiali, europei e il World Pro. Inoltre si è esibito in numerosi spettacoli negli Stati Uniti, in Canada e in Europa.

Nel 2001 ha partecipato ai campionati mondiali di pattinaggio di figura, ma non ha potuto esprimersi al meglio a causa di un infortunio.

Alle Giochi olimpici di Salt Lake City 2002 Jagudin ha ricevuto sei punteggi massimi (6.0). Nessun altro ha mai ottenuto quel risultato perfetto in tutta la storia delle olimpiadi. È anche il primo atleta a vincere tutte le grandi competizioni nello stesso anno, il 2002: campionati europei, Grand Prix, campionati mondiali e olimpiadi. Nel mondiale del 2002 riesce ad ottenere sei 6.0 nel programma corto ed altri due nel programma libero.

Nel 2002 è stato riconosciuto dall'International Skating Union, la federazione internazionale del pattinaggio, come l'atleta che rappresentava meglio lo sport del pattinaggio di figura e i valori olimpici.

Nel novembre 2003, in Canada, ha annunciato il suo ritiro dal pattinaggio sportivo. Nello stesso tempo è diventato allenatore del francese Brian Joubert e del russo Andrei Griazev.

Nelle stagioni successive si è esibito in diversi spettacoli di pattinaggio.

Il 20 novembre 2009 è diventato papà di Lisa avuta dalla pattinatrice Tatiana Totmianina[1].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Campionati mondiali[modifica | modifica sorgente]

  • Vincitore 4 volte della medaglia d'oro (1998, 1999, 2000, 2002)

Campionati europei[modifica | modifica sorgente]

  • Vincitore 3 volte della medaglia d'oro (1998, 1999, 2002)

Olimpiadi[modifica | modifica sorgente]

Grand Prix[modifica | modifica sorgente]

  • Vincitore di 2 finali 2000, 2002)

Altri record[modifica | modifica sorgente]

  • Primo a vincere tutti i titoli principali nella stessa stagione (2001-2002)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Articolo in russo

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 262264436