Aleksandr Zamolodčikov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Aleksandr Borisovič Zamolodčikov (in russo: Алекса́ндр Бори́сович Замоло́дчиков[?]; Dubna, 18 settembre 1952) è un fisico russo, noto per i suoi contributi alla fisica della materia condensata e alla teoria delle stringhe.

Ha conseguito una laurea in ingegneria nucleare all'Istituto di Fisica e Tecnologia di Mosca (nel 1975) e un dottorato in fisica presso l'Istituto di Fisica Teorica e Sperimentale (nel 1978). Si è unito al personale di ricerca dell'Istituto Landau di Fisica Teorica, dove ha ottenuto un dottorato ad honorem (nel 1983). È co-autore della famosa teoria dell'infinita simmetria conforme in due dimensioni dei campi quantici, con Alexander Polyakov e Alexander Belavin.

È entrato alla Rutgers University nel 1990, dove ha co-fondato il Rutgers New High Energy Theory Center.

È fratello gemello del defunto Aleksej Zamolodčikov (1952-2007), anch'egli un fisico.

Controllo di autorità VIAF: 60645613 LCCN: n88215685