Aleksandr Karelin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aleksandr Karelin
Alexander Karelin RN 09-2013.jpg
Dati biografici
Nome Aleksandr Aleksandrovič Karelin
Nazionalità Russia Russia
Lotta Wrestling pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Lotta greco-romana
Categoria Pesi Super-Massimi
Palmarès
Campionati mondiali di lotta 9 0 0
Campionati europei 12 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
URSS URSS
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Oro Seul 1988 Supermassimi
Squadra Unificata Squadra Unificata
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Oro Barcellona 1992 Supermassimi
Russia Russia
Bandiera olimpica  Olimpiadi
Oro Atlanta 1996 Supermassimi
Argento Sydney 2000 Fino a 130 kg
 

Aleksandr Aleksandrovič Karelin (russo: Александр Александрович Карелин; Novosibirsk, 19 settembre 1967) è un lottatore e politico russo, decorato come Eroe della Federazione Russa, è riconosciuto come il più grande lottatore di lotta greco-romana di ogni epoca, prima per l'Unione Sovietica e, dopo la sua dissoluzione, per la Russia. Dopo aver abbandonato le gare, si è dedicato alla vita politica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Vinse la medaglia d'oro ai Giochi Olimpici nel 1988, 1992 e 1996. Soprannominato "L'orso russo" e "Alessandro il Grande", mantenne l'imbattibilità nelle competizioni internazionali dal 1987 al 2000, perdendola durante la finale dei Giochi Olimpici di Sydney nel 2000 contro l'americano Rulon Gardner. Negli ultimi sei anni del suo periodo di imbattibilità, Karelin non cedette agli avversari nemmeno un punto. Karelin era riconosciuto per la sua straordinaria forza e per la quantità unica di successi in campo internazionale.

Tecnica[modifica | modifica sorgente]

Karelin divenne famoso per la mossa cosiddetta "Karelin lift" (L'ascensore, ndt). Consisteva nell'afferrare l'avversario ormai disteso a terra, sollevarlo di peso e alzarlo in aria, sbattendolo poi violentemente contro la materassina. La cosa eccezionale di questa tecnica, che fino ad allora veniva applicata soprattutto nelle categorie di pesi leggeri, era che veniva effettuata su atleti pesanti anche più di 130 kg, pertanto richiedeva una forza immensa. Sviluppata con l'aiuto del suo unico allenatore, Victor Kutnetsov, divenne il suo marchio di fabbrica.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Vita politica[modifica | modifica sorgente]

Con l'abbandono dell'attività agonistica nel 2000, Karelin si è dedicato alla politica: già nel 1999 e poi nel 2003, unitosi al partito Russia Unita, è stato eletto alla Duma di Stato come rappresentante dell'Oblast' di Novosibirsk. Nel 2007 è stato rieletto alla Duma come rappresentante del Territorio di Stavropol'.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]