Aleksander Stavre Drenova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Aleksander Stavre Drenova, meglio conosciuto come Asdreni (Drenova, 11 aprile 1872Drenova, 11 dicembre 1947), è stato un poeta, pubblicista e patriota albanese[1].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Asdreni nacque in un piccolo villaggio chiamato Drenova , vicino a korče'11 aprile del 1872. Rimasto orfano, fu costratto ad abbandonare la scuola nel 1889 per emigrare in Romania. Fece molti lavori sofferenti, prima di unirsi a diversi gruppi patriottici della diaspora albanese in Romania, dove divenne noto per le sue idee anti-feudali. A Bucarest iniziò a scrivere nuovamente poesie, questa volta cercando di non imitare Frasheri. Così scrisse il primo volume di poesia Rreze dielli (in italiano raggio di sole), cosa che lo fece notare per il suo stile particolare. Oltre ad esprimere la rivolta del suo popolo contro la dominazione turca, descrisse in modo artistico i problemi dell'immigrazione.

Lasciando a parte la poesia, divenne uno dei principali patrioti nella lotta per l'indipendenza dell'Albania nel 1912, e in seguito, uno dei più noti oppositori della monarchia di Zog I. La sua opera più grande è "Hymni i flamurit", l'inno nazionale dell'Albania. Tornò di nuovo in Romania nel 1937, dove ci rimase per molto tempo, ma tornò nella sua città natale negli ultimi anni della sua vita. Morì a Drenova nel 1947.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Raggi di sole (1904)
  • Sogni e lacrime (1912)
  • La campana di Croia (1937)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [Asdreni|http://www.letersia.fajtori.com/Letersi/E_Rilindjes/Asdreni/index.php]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 68971773 LCCN: n87916464