Aldo Smolizza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aldo Smolizza nel 2008

Aldo Smolizza (Visignano d'Istria, 1º settembre 1946) è un sindacalista italiano. Profugo giuliano, emigrante a Monaco di Baviera negli anni 1964-1965, oggi svolge attività in svariati settori della vita italiana: imprenditoriale, universitario, sportivo, politico, sociale e delle arti figurative.

Il sindacato[modifica | modifica sorgente]

Dal 1981 al 1989 è segretario generale della CISL piemontese. Successivamente, dal 1989 al 1994 è segretario confederale nazionale CISL, con l'incarico di responsabile per l'organizzazione fino al 1992 e, successivamente, come Responsabile delle politiche economiche e delle politiche Istituzionali. Dal 1995 al 1997 è consigliere al CNEL in rappresentanza dei lavoratori dipendenti e Vicepresidente della Consulta Nazionale per l'Immigrazione. Dal 1994 al 1997 ha ricoperto l'incarico di Presidente dell'ISCOS - Istituto Sindacale per la cooperazione allo sviluppo a favore di paesi terzi.

La pubblica amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Nel 1966, dopo aver superato il corso allievi ufficiali di Foligno, ha prestato servizio militare a Udine e Lazzaretto (Trieste) e risulta essere il più giovane ufficiale italiano ad aver comandato una compagnia nel tiro con l'artiglieria da campagna. Dal 1969 è ispettore dell'INAIL. Diviene poi membro del comitato provinciale INPS di Vercelli, dove svolge attività dal 1977 al 1980, e componente della Commissione Regionale per l'impiego in Piemonte, dal 1982 al 1985. Dal 1997 al 1999 è Presidente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza dell'INPDAP, e nell'anno 1999 diventa Presidente del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza dell'INPS, ove esplica la propria attività fino al 2003, anno in cui assume l'incarico di Direttore del Dipartimento Risorse Umane - Organizzazione e del Servizio Affari Internazionali della Croce Rossa Italiana, e svolge le funzioni di Direttore Generale Vicario fino al 24 aprile 2006.

Lo sport[modifica | modifica sorgente]

Nel 2003 è chiamato a far parte della commissione tecnica del ciclismo professionistico.

Dal novembre 2005 è componente del Centro Studi della Federazione nazionale ciclistica italiana.

La politica[modifica | modifica sorgente]

Nel febbraio 2001 partecipa alla Fondazione del partito "Democrazia Europea" e fa parte del ristretto gruppo di collaboratori di D'Antoni a livello nazionale.

Dal 6 dicembre 2002, dopo il passaggio di Democrazia Europea nell'UDC, diventa Componente del Consiglio Nazionale e della Direzione UDC Il 3 marzo 2008 assume l'incarico di responsabile nazionale dell'ufficio Welfare - lavoro e previdenza.

Dal mese di ottobre 2008 assume l'incarico di vicesegretario dell'UDC piemontese.

Il 13 luglio 2009 ha dato le dimissioni da tutti gli incarichi politici e dal partito.

L'università[modifica | modifica sorgente]

È membro del consiglio di amministrazione dell'Università di Torino dal 1985 al 1988 e nel biennio 1987-1988 collabora, in qualità di esperto sui conflitti sociali, con il Dipartimento di Sociologia dell'Università Sorbona di Parigi. Dall'ottobre 2003 collabora con l'Università Bocconi - Facoltà di Economia - Dipartimento economia delle Amministrazioni Pubbliche e delle Istituzioni Internazionale. Dall'aprile 2005 è componente del Comitato scientifico del Master Universitario di 1º livello in "Organizzazione, Persone, Lavoro" e docente allo stesso master su "Storia e ruolo dei sindacati" presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, mentre dal maggio 2005 è docente in materia di "Organizzazione della pubblica Amministrazione" nei corsi ordinari dell'Università degli Studi Roma Tor Vergata.

Altro[modifica | modifica sorgente]

È amministratore del Santuario di Oropa dal 1975 al 1979.

Consigliere di amministrazione di Texilia S.p.A..dal 1979 al 1985.

Nel 1990, scrive in collaborazione con il dipartimento di Economia della Università di Mosca il nuovo statuto dei "Sindacati Liberi" della Russia, emanazione del vecchio sindacato comunista, che verrà approvato integralmente nel corso del primo congresso con il 53% dei voti.

Nel 1991 collabora alla stesura del testo della Costituzione della Repubblica della Slovenia e scrive le parti relative al diritto del lavoro, le libertà sindacali, la partecipazione alla gestione delle imprese e i diritti relativi alla protezione sociale. Tale contributo ottiene un riconoscimento ufficiale dal Presidente della Repubblica Milan Kučan, dopo l'approvazione della Costituzione da parte del Parlamento della Slovenia.

Dal 12 gennaio 1995 è iscritto all'albo dei giornalisti e collabora con la stampa specializzata.

Nel biennio 1996-1997 è Componente della delegazione permanente presso l'ONU in rappresentanza delle ONG internazionali.

Nel 2001 fonda l'ISIS - Istituto di Studi di Ingegneria Sociale - di cui è presiede il comitato scientifico.

Nel 2003 elabora il progetto di sviluppo dell'occupazione e delle strutture del mercato del lavoro per l'Uruguay firmato con il ministro del lavoro Perez del Castillo in accordo con tutte le parti sociali e con l'approvazione del Presidente della Repubblica.

Dal 2004 è socio di Rechburg e Betzkoj Associati S.p.a. che opera nel settore dell'arte figurativa.

Nel 2005 fonda, assieme ad molti amici di varie regioni italiane, "Camminare insieme" una associazione, non politica, finalizzata a favorire l'integrazione degli immigrati ponendo a base i valori insiti nella cultura cattolica.

Nel 2007 assume l'incarico di art-advisory della SELFID - Società del gruppo Sella.

Dal maggio 2008 svolge il ruolo di consulente della Associazione culturale Amici di Piazza Borghese, per i rapporti con la pubblica amministrazione in relazione alla ristrutturazione urbanistica dell'Area.

Nel mese di giugno 2008 viene nominato amministratore unico della Società Previdart-Advisory S.r.l. con sede a Milano. Società costituitasi con lo scopo di rendere possibili gli investimenti nel campo dell'arte ad investitori privati ed istituzionali.

Dal 2009 svolge la funzione di consulente aziendale presso grandi gruppi, operanti nell'industria, nel settore aeroportuale, nella costruzione e gestione di porti, nel turismo di élite per alberghi a 5 stelle di grande prestigio e nel settore immobiliare, relativamente alle aree "organizzazione","risorse umane" e "relazioni industriali".

Nel 2009 ha elaborato e presentato al governo del Mozambico per conto della Federazione Ciclistica Italiana il progetto "Bicicletta, sport e salute". Progetto che ha l'obiettivo di far salire in bicicletta 10.000 bambini, di formare centinaia di tecnici e di medici sportivi, di organizzare gare sportive, di far sviluppare, in loco, la produzione di biciclette e di far nascere una federazione ciclistica in uno dei pochi paesi al mondo dove non è presente.

Nel settembre 2009 entra a far parte del Tavolo Permanente, creato appositamente dal Sindaco, per la gestione dei problemi relativi al Centro Storico di Roma.

Le pubblicazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Smolizza A. 1991 - La sfida solidale tra progetto ed organizzazione - Edizioni Lavoro.
  • Smolizza A. 1993 - La "questione" fiscale tra riforma e rivolta - Collana "Quaderni" del Centro Ricerche sulla Partecipazione Sociale della Università degli studi di Pavia.
  • Smolizza A. 1994 - Equità ed efficienza nel sistema fiscale - Edizioni Lavoro.
  • Smolizza A. 1996 - Decentramento fiscale e autonomia impositiva - 13/11/1996 - Edizioni CNEL
  • Smolizza A. 1998 - Linee di indirizzo e obiettivi strategici dell'INPDAP 1998-2000 – Edizioni INPDAP.
  • Smolizza A. 2000 - Linee di indirizzo e obiettivi strategici dell'INPS 2000-2003 - Edizioni INPS.
  • Smolizza A. 2000 - L'azienda INPS elemento di traino per la Pubblica amministrazione italiana - Edizioni INPS.
  • Smolizza A. 2000 - "Le convenzioni internazionali" - Atti della prima conferenza degli italiani nel mondo - Edizioni ADN Kronos - Libri.
  • Smolizza A. 2001 - Il contenzioso INPS nei suoi aspetti amministrativi e giudiziari - Edizioni INPS.
  • Smolizza A. 2001 - Un sistema previdenziale più flessibile. Studi e Note di Economia, Edizioni Monte dei Paschi di Siena.
  • Smolizza A. 2001 - È atipico ma è lavoro. Ed. Fondazione Meeting per l'amicizia tra i popoli.
  • Smolizza A. 2001 - Ruolo e funzioni dei comitati periferici dell'Inps. Collana mensile "Sistema Previdenza" - Edizioni Inps.
  • Smolizza A. 2002 - Giovani e anziani: quale previdenza? Edizioni Il Mosaico - Torino.
  • Smolizza A. 2003 - La condizione giuridica dello straniero - Aspetti previdenziali della tutela del lavoro degli stranieri. Ed. Consiglio Superiore della Magistratura.
  • Smolizza A. 2003 - Azienda Inps - Brain at Work - Edizioni Università di Roma "La Sapienza".
  • Smolizza A. 2005 - Quando l'acqua non c'è - n.1/2005 - Scienza@Trieste.it - Edizioni Centro di Fisica Internazionale - Università di Trieste
  • Smolizza A. 2008 - Associazioni sportive ed educazione - Due ruote per il futuro. Ediciclo editore.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie