Aldo Ray

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aldo Ray nello show televisivo a quiz Twenty Questions (1954)

Aldo Ray, nome d'arte di Aldo Da Re (Pen Argyl, 25 settembre 1926Martinez, 27 marzo 1991), è stato un attore cinematografico statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Di origini italiane, dal 1944 al 1946 Ray fece parte di una squadra di sommozzatori dell'U.S. Navy, con la quale partecipò allo scontro di Okinawa, sede di una delle più grandi battaglie della seconda guerra mondiale[1]. Al termine del conflitto seguì gli studi all'University of California di Berkeley.

Nel 1951 fu eletto sceriffo nella cittadina californiana di Crockett e, nello stesso periodo, esordì nel cinema con un ruolo marginale in Saturday's Hero di David Miller[1]. Dimessosi dalla carica istituzionale, si trasferì definitivamente a Hollywood, interpretando due film di prestigio sotto la regia di George Cukor: Vivere insieme (1952), accanto a Judy Holliday, e Lui e lei, dove interpretò un pugile suonato, accanto a Spencer Tracy e Katharine Hepburn.

Durante il corso degli anni cinquanta, Ray godette di una certa notorietà sugli schermi, grazie a una serie di ruoli di rude soldato in film bellici quali Prima dell'uragano (1955) di Raoul Walsh, Uomini in guerra (1957) di Anthony Mann, e Il nudo e il morto (1958), ancora di Walsh, tratto da un celebre romanzo di Norman Mailer. Ma fu altrettanto efficace nel ruolo di Albert, l'affabile detenuto di Non siamo angeli (1955), gradevole commedia interpretata accanto a Humphrey Bogart e Peter Ustinov, con i quali formò il terzetto di romantici e amabili forzati che la vigilia di Natale evadono da un carcere dell'Isola del Diavolo e trovano ospitalità presso una famiglia di Cayenne, aiutandola negli affari e a liberarsi dagli avidi e dispotici parenti, appena giunti dall'Europa.

Attore dalla recitazione istintiva[1], di costituzione virile e robusta, con un particolare tono di voce stridula, Ray si specializzò nei ruoli di personaggi grezzi, muscolosi ma amabili. In oltre quarant'anni di carriera è apparso in più di sessanta film, pur di qualità sempre più scadente con il trascorrere degli anni, con ruoli da comprimario che egli si trovò a dover accettare per far fronte a pressanti problemi finanziari[1].

Si sposò tre volte: dal matrimonio con Shirley Green (1947-1953) ebbe un figlio. Il secondo matrimonio con l'attrice Jeff Donnell durò dal 1954 al 1956. Dal terzo matrimonio (1960-1967) con la produttrice e responsabile di casting Johanna Bennett, Ray ebbe tre figli, di cui uno, Eric DaRe, è diventato anch'egli un attore di cinema.

Colpito da un tumore alla gola, Ray morì nel 1991 nella città di Martinez, in California.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d Il chi è del cinema, Vol. II, De Agostini, 1984, pag. 436

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 43854641 LCCN: no/89/8240