Aldo Maria Brachetti Peretti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Aldo Maria Brachetti Peretti (Fermo, 18 settembre 1932) è un dirigente d'azienda italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Fermo (Ascoli Piceno) il 18 settembre 1932, conseguita la laurea in economia e commercio[1][2], ha iniziato a lavorare nel 1957 in API, oltre ad insegnare all’università di Roma e di Parma, nelle facoltà di Economia e Commercio, Scienze delle Finanze, Storia Economica, e Tecnica Bancaria[3].

Nel 1965 è entrato a far parte del consiglio d’amministrazione e nel 1974 è stato nominato vicepresidente esecutivo e amministratore delegato dell’API.[1]

Nel 1977 ha assunto la carica di Presidente e Amministratore Delegato della api anonima petroli italiana S.p.A. Nominato il 2 giugno dell’anno 1978 Cavaliere del lavoro.[1][2]

È presidente della società API Holding S.p.A. nonché membro della Giunta e del Consiglio Direttivo dell’Unione Petrolifera.

Il 6 ottobre 2009 ha conseguito la laurea specialistica honoris causa in Ingegneria.[4]

È produttore di vini bordolesi con la cantina di sua proprietà Il Pollenza. [5] [6]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere del lavoro
«Conseguita la laurea in Economia e Commercio presso l'Università di Parma ha iniziato la sua attività di lavoro nel 1957 entrando a far parte dell'anonima petroli italiana ("api"), ove ha rapidamente percorso i vari gradi di carriera fino a raggiungere, nel 1962, quello di Dirigente. Nel 1965 è entrato a far parte del Consiglio di Amministrazione dell'Azienda ed ha assunto, per le sue provate capacità, la Presidenza delle consociate "Api ricerche" ed "Api gas" rispettivamente operanti nei settori ricerche idrocarburi e distribuzione gas di petrolio liquefatti. Dal 1974 è stato nominato Vice Presidente Esecutivo dell'"api" concentrando su di se le più alte responsabilità direttive. In tale veste ha promosso la realizzazione di importanti opere infrastrutturali fra le più importanti in Europa, consentendo così alla Società di incrementare notevolmente il proprio livello produttivo e commerciale e, conseguentemente, di estendere la propria attività anche in tutti gli altri settori commerciali del petrolio, dall'industria all'agricoltura, fino ai bunkeraggi aerei e navali. Nel 1977 alla morte del Cavaliere del Lavoro Nando Peretti, fondatore dell'anonima petroli italiana, ha assunto la presidenza della Società.»
— 2 giugno 1978[1][2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d sito della Federazione Nazionale del Cavalieri del Lavoro
  2. ^ a b c sito della Presidenza della Repubblica Italiana
  3. ^ sito Gruppo api
  4. ^ sito Università degli Studi di Parma
  5. ^ sito Informa Cibo
  6. ^ sito Il Pollenza
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie