Alcalá de Henares

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Alcalá de Henares
comune
Alcalá de Henares – Stemma Alcalá de Henares – Bandiera
Alcalá de Henares – Veduta
Localizzazione
Stato Spagna Spagna
Comunità autonoma Flag of the Community of Madrid.svg Madrid
Provincia Flag of the Community of Madrid.svg Madrid
Amministrazione
Alcalde Javier Bello (PP) dal 12/07/2012
Territorio
Coordinate 40°28′N 3°22′W / 40.466667°N 3.366667°W40.466667; -3.366667 (Alcalá de Henares)Coordinate: 40°28′N 3°22′W / 40.466667°N 3.366667°W40.466667; -3.366667 (Alcalá de Henares)
Altitudine 654 m s.l.m.
Superficie 87,72 km²
Abitanti 204 000 (2006)
Densità 2 325,58 ab./km²
Comuni confinanti Anchuelo, Azuqueca de Henares (GU), Camarma de Esteruelas, Daganzo de Arriba, Meco, San Fernando de Henares, Los Santos de la Humosa, Torrejón de Ardoz, Torres de la Alameda, Villalbilla
Altre informazioni
Cod. postale 28801-28807
Prefisso (+34) 91
Fuso orario UTC+1
Targa M
Cartografia
Mappa di localizzazione: Spagna
Alcalá de Henares
Sito istituzionale
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Università e distretto storico dell'Alcalá de Henares
(EN) University and Historic Precinct of Alcalá de Henares
Universidad de Alcala.jpg
Tipo Culturali
Criterio (ii) (iv) (vi)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 1998
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Alcalá de Henares è un comune spagnolo di 202.000 abitanti situato nella comunità autonoma di Madrid. È nota per aver ospitato una famosa università, trasferita a Madrid nel 1836, e per essere stata la città natale di Miguel de Cervantes (1547-1616).

Storia[modifica | modifica sorgente]

La città è situata a 31 km da Madrid, sulle rive del fiume Henares.

Deve il suo nome attuale agli Arabi, dal momento che "Alcalá" deriva dalla parola araba ﺍﻟﻘﻠﻌـة ( al-qalʿa ), che significa "roccaforte", una delle quali si ergeva in effetti sul fiume Henares.
Al tempo della dominazione romana, invece, la cittadina si chiamava Complutum.

La sua fortuna iniziò nel XVI secolo perché fu residenza reale. Nel 1498 il cardinale Francisco Jiménez de Cisneros, famoso uomo politico spagnolo (1436-1517) che alla morte di Ferdinando II di Aragona fu reggente del trono di Spagna, vi fondò la "Universitas Complutensis" che presto divenne fra le più celebri università d'Europa di quel tempo.

Nel 1836 la città iniziò a perdere d'importanza.

Oggi è un centro industriale.

I monumenti[modifica | modifica sorgente]

  • Palacio Arzobispal: palazzo arcivescovile di imponente mole iniziato nel 1209 in stile romanico, rifatto in forme gotiche nel 1375, ingrandito nel XV secolo, ornato in forme rinascimentali nel 1524-34 e gravemente danneggiato all'epoca della guerra civile spagnola nel 1939 poi ricostruito.
  • Las bernardas: monastero con la chiesa dotata di una grande cupola del 1618.
  • L'Oratorio de San Felipe Neri del XVII secolo.
  • San Justo: chiesa sovrastata da una torre del 1477-1509. Vi sono venerate le reliquie dei Santos Niňos Justo e Pastor, patroni di Alcalà due ragazzi qui martirizzati nel IV secolo.
  • Gli antichi "Colegios" universitari: de los Augustinos, seicentesco, de los Dominicos del XVI secolo, de la Madre de Dio (oggi una caserma), de la Paloma del 1643, del Rey del Seicento, de las Filipensas del Quattrocento, de Leon del 1595, de Vizcaya del 1563.
  • I conventi de las Carmelitas de la Imagen del 1562, de las Ursulas del 1564, de las Magdalenas del 1589.
  • Le chiese: Santa Maria la Mayor, gotica dove fu battezzato Cervantes e de la Compañia de Jesus (1602-25).
  • il Colegio de San Ildefonso fondato dal cardinale Cisneros nel 1508 e costruito dall'architetto Pedro Gumiel per ospitarvi l'Università. Nel 1543 Rodrigo Gil de Hontañón vi aggiunse la facciata plateresca che iniziò lo stile "Cisneros". Vi si trovano i tre patios: de San Tomas, dos filosofos, trilingue (vi s'insegnavano greco, latino ed ebraico) dove si aprono il "Paraninfo" (sala degli atti) e la "capilla San Ildefonso" in forme rinascimentali con il sepolcro in marmo di Carrara del cardinale Cisneros.
  • L'ospedale di Antezana. Fondato nel 1483, oggi è l'ospedale più antico in uso di Europa.

L'Università[modifica | modifica sorgente]

L'orgoglio maggiore della città è la sua università, le cui sedi sono disseminate in tutto il tessuto cittadino, ma che si concentra principalmente in due campus principali.

L'università, insieme al distretto storico, è stata inserita tra i patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nel 1998.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Università di Alcalá.

Persone legate ad Alcalá de Henares[modifica | modifica sorgente]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ città gemellate con Alba Iulia. URL consultato il 29 aprile 2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

patrimoni dell'umanità Portale Patrimoni dell'umanità: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di patrimoni dell'umanità