Alberto di Sassonia (filosofo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg

Alberto di Sassonia (Rickendorf, 1316Halberstadt, 8 luglio 1390) è stato un filosofo e vescovo cattolico tedesco.

Vita[modifica | modifica sorgente]

Studiò a Praga e alla Sorbona (Parigi), dove poi insegnò dal 1351 al 1362, diventandone rettore nel 1353. Spostatosi a Vienna, divenne il primo rettore di quella università nel 1365. L'anno seguente fu fatto Vescovo di Halberstadt, dove poi morì.

Si occupò di fisica (filosofia naturale) e di logica.

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Sophismata et Insolubilia et Obligationes
  • Tractatus proportionum
  • De latudinibus
  • Perutilis Logica Magistri Alberti de Saxonia
  • De latitudinibus formarum
  • De maximo et minimo
  • Tractatus proportionum
  • De quadratura circuli

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ John D. Barrow, L'infinito. Breve guida ai confini dello spazio e del tempo.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ludovico Geymonat (a cura di), Storia del pensiero filosofico e scientifico, Vol. I (L'antichità, il Medioevo), Cap. VII (Il dissolversi della scolastica: i fisici di Parigi), pp. Milano: Garzanti, I ed, 1970, pp. 574-6

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Successione[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Vescovo di Halberstadt Successore BishopCoA PioM.svg
Ludwig von Meißen 1366-1390 Ernesto I di Hohnstein

Controllo di autorità VIAF: 23509947 LCCN: n/83/33529

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie