Alberto da Pisa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg

Beato Alberto da Pisa (Pisa, ... – Pisa, 23 gennaio 1240) è stato un francescano italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Entrò nell'ordine dei Frati Minori nel 1212.

Fu inviato in Francia insieme al frate francescano Agnello da Pisa. Nel 1223, nel capitolo generale di Assisi, fu eletto ministro provinciale di Germania.

In tale ruolo, presiedette i capitoli provinciali di Spira (8 settembre 1223), Würzburg (15 agosto, 1224), e Magonza (2 febbraio, 1227).

Quando frate Agnello da Pisa morì nel 1236 i frati inglesi chiesero che il suo posto venisse preso da Alberto. Frate Elia da Cortona concesse il permesso, così Alberto arrivò in Inghilterra il 13 dicembre 1236. In Inghilterra, Alberto stimolò la nascita di studi a Londra e Canterbury.

Il 15 maggio 1239, dopo la deposizione di Elia da Cortona, Alberto venne scelto come ministro generale dell'ordine nel capitolo generale di Roma. Morì il 23 gennaio del 1240 a Pisa.

Papa Gregorio IX, compose un'elegia in suo onore (Plange Turba Paupercula).

Alberto è inoltre stato l'autore del Sermo de caritate Salvatoris.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Chronica Fratris Jordani, AF I, 11-12, 14-16
  • Eccleston, Tractatus de Adventu, AF I, 227, 233, 236, 238, 243-250, 261, 263, 269, 273-274;
  • Salimbene, Chronica;
  • AF I, 286-287; Glassberger, Chronica, AF II, 14, 28-29, 31, 40, 42-44, 46, 49-50, 61;
  • Chronica XXIV Generalium, AF III, 24, 217, 230-233, 696;
  • Liber Conformitatum, AF IV, 329, 454, 5011, 517;
  • Wadding, Annales Minorum I, 115, II, 74, 104, 164, III, 22-23;
  • Acta Ordinis Fratrum Minorum (Quaracchi, 1908), 171-174;
  • AFH 1 (1908), 206; AFH 2 (1909), 98, 104;
  • Antoine de Sérent, Albert de Pise, DHGE I, 1544-1545;
  • Schneyer I, 150

Successioni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Ministro generale dell'Ordine Francescano Successore Francescocoa.png
Elia da Cortona
1227-1239
1239-1240 Aimone da Faversham
1240-1243