Alberto Mario Moriconi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alberto Mario Moriconi (Terni, 26 gennaio 1920Napoli, 21 marzo 2010) è stato un poeta italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Terni, ha vissuto a Napoli dal 1925. Avvocato penalista, poi docente di Letteratura drammatica all’Accademia delle Belle Arti di Napoli, pubblicista, critico e collaboratore letterario di quotidiani e riviste; ha tenuto rubriche culturali sul «Mattino», firmandosi anche con lo pseudonimo di Morick.

Autore dalla fisionomia originalissima, ha fatto propria una disincantata e a volte sprezzante ironia partenopea, fondendola con riferimenti letterari colti ed internazionali.

Sue poesie sono state tradotte in più lingue.

Ha vinto numerosi premi letterari, tra cui il "Procida-Elsa Morante" e il "Minturnae".

È scomparso nel 2010 all'età di 90 anni.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Notizia della morte Ilroma.net

Opere[modifica | modifica sorgente]

  • Canti dell’adolescenza, Napoli, Studio di Propaganda Editoriale, 1937.
  • Vortici, rupi, mammole, Milano-Roma, Ceschina, 1952.
  • Trittico fraterno, Milano, Ceschina, 1955.
  • Anno Mille, Padova, Rebellato, 1958.
  • Le torri mobili, Parma, Guanda, 1963.
  • Dibattito su amore, Bari, Laterza, 1969.
  • Un carico di mercurio, Bari, Laterza, 1975.
  • Decreto sui duelli, Roma-Bari, Laterza, 1982.
  • Il dente di Wels, Napoli, Pironti, 1995.
  • Io, Rapagnetta Gabriel e altre sorti, prefazione di Armando Maglione, Napoli, Pironti, 1999.
  • Un autocommento (discreto), Napoli, Liguori, 2003.
  • Non salvo Atene, postfazione [Il 'caso' Moriconi] di Armando Maglione], Napoli, Pironti, 2007.
  • La trilogia tragicomica [Dibattito su amore - Un carico di mercurio - Decreto sui duelli], nuova edizione rivista e accresciuta di numerosi inediti a cura di Armando Maglione, Napoli, Pironti, 2011.

Critica[modifica | modifica sorgente]

  • Franco Lanza, La poesia di Moriconi, Napoli, Liguori, 1988.
  • Giuseppe De Marco, Alberto Mario Moriconi o della vita segreta, in Id., Fictio: esperienze di lettura sulla poesia italiana del Novecento, Udine, Campanotto, 1993, pp. 13-34.
  • Giuseppina Scognamiglio, L'universo poetico di Moriconi, Napoli, Liguori, 2004.
  • Mario Gabriele Giordano, Incontro con Alberto Mario Moriconi: "Una poesia di scavo, aspra ingrata prima di tutto al poeta", in "L'Osservatore Romano", 1 febbraio 2006, p. 8.

Antologie[modifica | modifica sorgente]