Alberto Giannini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alberto Giannini (Napoli, 22 marzo 1885Roma, 9 aprile 1952) è stato un giornalista italiano.

Redattore de Il Messaggero, nel 1924 fondò a Roma Becco Giallo, settimanale di opposizione al fascismo chiuso nel 1926 dal regime.

Dopo la chiusura del giornale Giannini diresse dalla Francia La Tribuna d'Italia per poi rimpatriare e fondare il giornale di estrema destra Il Merlo giallo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]