Alberto Alpago Novello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alberto Alpago Novello (Feltre, 27 giugno 1889Frontin, 1985) è stato un architetto, urbanista e storico italiano.

Laureato in architettura al Politecnico di Milano, nel 1919 si associa a Ottavio Cabiati e Guido Ferrazza per aprire uno studio. Insieme progettano, tra l'altro, l'istituto "Dante Alighieri" di Treviso (1920), le chiese di Ponte di Piave e di Sernaglia della Battaglia (1922), mentre nelle colonie di Tripoli e Bengasi realizzano numerosi edifici pubblici e i piani regolatori (1928-1935). Nel 1924 fonda il Club degli Urbanisti con Giuseppe De Finetti, Ottavio Cabiati, Giovanni Muzio, Gio Ponti, Emilio Lancia, Michele Marelli, Ferdinando Reggiori e Tomaso Buzzi[1][2].

Assumendo nel 1946 la condirezione dell'Archivio Storico di Feltre, cominciò ad intraprendere l'attività di storico, interessandosi al recupero del patrimonio monumentale e archeologico e alla pubblicazione di numerosi saggi[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Tomaso Buzzi - Biografia
  2. ^ SIUSA - Cabiati Ottavio.
  3. ^ http://www.unipr.it/arpa/csac.OLD/bionotes.html
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie