Albero del Mondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'Albero del Mondo dell'universo di Warcraft, vedi Albero del Mondo (Warcraft).
Yggdrasil, ricostruzione moderna dell'albero del Mondo norreno

L'Albero del Mondo (o Albero sefirotico, Albero del Centro, Albero di vita a seconda delle diverse tradizioni) è un elemento ricorrente in numerose religioni e mitologie, in particolare nelle religioni indoeuropee. L'albero del mondo viene rappresentato come un albero di dimensioni colossali che sostiene i cieli e li collega, attraverso rami e radici, con la terra e il sottosuolo. Possiede una forte correlazione con l'Albero della vita[1].

L'albero del mondo è presente nella mitologia ungherese, nella mitologia norrena (con i nomi di Yggdrasil[2] o Irminsul), in quella slava e finlandese come una quercia, e nell'induismo con il nome di Ashvastha o fico sacro.

Le popolazioni indoeuropee hanno associato all'Albero del Mondo vari animali: le api, per via della loro abitudine di stabilirsi nelle cavità degli alberi, sono diventate l'intermediario privilegiato fra i tre mondi. Inoltre, venivano associati all'albero quattro cervi, un'aquila che nidificava tra i suoi rami e dei serpenti che avvolgevano le sue radici.

Tale concetto è presente anche in altre popolazioni, come quelle della Siberia[3] e dell'America del Nord; ciò fa pensare a una probabile presenza di sciamani tra le prime popolazioni indo-europee.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ psicologianalitica.it
  2. ^ biblius.it
  3. ^ Atlante illustrato della mitologia del mondo

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

religioni Portale Religioni: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di religioni