Alberigo Evani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alberigo Evani
Alberigo Evani.jpg
Evani nel 1992
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 174 cm
Peso 63 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Italia Italia U-20
Ritirato 1998 - giocatore
Carriera
Giovanili
Milan Milan
Squadre di club1
1980-1993 Milan Milan 393 (19)
1993-1997 Sampdoria Sampdoria 93 (2)
1997 Reggiana Reggiana 7 (0)
1997-1998 Carrarese Carrarese 12 (1)
Nazionale
1982-1984
1991-1994
Italia Italia U-21
Italia Italia
8 (1)
15 (0)
Carriera da allenatore
1998-2005 Milan Milan All.Giovanili
2005-2008 Milan Milan Allievi Naz.
2008-2009 Milan Milan Primavera
2009-2010 San Marino San Marino
2010-2011 Italia Italia U-19 Vice
2010-2013 Italia Italia U-18
2011-2013 Italia Italia U-19
2013- Italia Italia U-20
Palmarès
Coppa mondiale.svg Mondiali di calcio
Argento Stati Uniti 1994
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 1º luglio 2013

Alberigo Evani (Massa, 1º gennaio 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, attualmente selezionatore dell'Italia Under-20. È soprannominato Bubu per una sua somiglianza con l'omonimo personaggio dei cartoni animati della Hanna-Barbera[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Evani con la maglia del Milan nel 1983-1984

Cresciuto nel settore giovanile della società rossonera, dove è arrivato a 14 anni, ha debuttato come terzino sinistro l'11 ottobre 1981 nella partita contro il Bologna in Serie A, anche se nella precedente stagione aveva già disputato in rossonero una partita in Serie B.

Fra i cadetti, nel 1982-1983, disputa 35 partite. In seguito è sempre stato titolare della squadra (stagione 1986-87 a parte), anche se ha modificato il suo ruolo da terzino a centrocampista di fascia sinistra con l'arrivo dell'allenatore Arrigo Sacchi e con l'esordio nel suo precedente ruolo di Paolo Maldini.

Vinse lo scudetto del 1987-1988 e le due successive Coppe dei Campioni (1989 e 1990), nonché due Coppe Intercontinentali, sulle quali ha posto il proprio sigillo: infatti nella prima, ha segnato su punizione il gol decisivo contro i colombiani dell'Atlético Nacional di Medellín all'ultimo minuto dei tempi supplementari. E non solo, fu l'artefice del successo in SuperCup contro il Barcellona: sempre su punizione come a Tokio, e supero' Zubizarreta.

Evani in azione alla Sampdoria nel 1993

Con l'avvento di Fabio Capello sulla panchina del Milan si è adattato anche a giocare in posizione centrale di centrocampo, vincendo altri due scudetti, nel 1991-1992 e nel 1992-1993.

Nel 1993 è passato alla Sampdoria, dove è rimasto quattro stagioni, e ha poi chiuso la carriera nel 1997-1998 vestendo da settembre a dicembre la maglia della Reggiana in Serie B e poi, fino al mese di maggio del 1998, quella della Carrarese in Serie C1.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Arrigo Sacchi lo ha voluto anche in Nazionale con la quale ha esordito il 21 dicembre 1991 nella gara contro Cipro, partita terminata con il punteggio di 2-0.

Ha giocato anche i Mondiali del 1994, arrivando secondo, vicecampione del Mondo con l'Italia, e disputando 2 partite. Oltre al primo tempo della gara con l'Irlanda, ha giocato i supplementari della finale che culminerà con i calci di rigore. Ne ha tirato uno e l'ha realizzato, tuttavia risulterà inutile nel risultato finale, che vedrà vincitore il Brasile.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Evani ha allenato gli Allievi Nazionali del Milan, con cui il 9 giugno 2007 ha vinto il titolo di Campione d'Italia battendo in finale il Genoa per 4-0.

Evani ha allenato anche la formazione Primavera del Milan.[2]

Il 26 giugno 2009 ha firmato un contratto con il San Marino ma viene esonerato il 27 aprile 2010 lasciando la squadra a due giornate dalla fine del campionato e seconda in classifica.

Dal 1º luglio 2010 diventa vice allenatore dell'Italia Under-19. Dal 1º agosto 2010 è commissario tecnico dell'Italia Under-18, dal 25 luglio 2011 lascia il ruolo di vice dell'Italia Under-19 per diventare allenatore sempre di questa selezione. Il 30 giugno 2013 lascia il ruolo di allenatore dell'Italia Under-18 e Italia Under-19, per poi passare il giorno seguente (1º luglio 2013) allenatore dell'Italia Under-20.

I numeri[modifica | modifica wikitesto]

  • Ha disputato in totale 408 gare di campionato, segnando 17 reti in 18 anni da professionista.
  • Al Milan ha giocato 296 partite con 14 gol.
  • Conta anche 15 presenze con la maglia della nazionale maggiore, 4 con quella Olimpica e 6 con quella dell'Under 21.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Milan: 1980-1981, 1982-1983
Milan: 1987-1988, 1991-1992, 1992-1993
Milan: 1988, 1992, 1993
Sampdoria: 1993-1994
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Milan: 1988-1989, 1989-1990
Milan: 1989, 1990
Milan: 1989, 1990

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Milan: 2006-2007

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alberigo Evani "Chicco San" Magliarossonera.it
  2. ^ Lo Staff Tecnico della Primavera 2008/2009, acmilan.com.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]