Alastair Sim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alastair Sim (Edimburgo, 9 ottobre 1900Londra, 19 agosto 1976) è stato un attore britannico. Alastair Sim apparve in una lista di classici film inglesi. È meglio noto per il ruolo di Ebenezer Scrooge nel film del 1951 Lo schiavo dell'oro, e per la sua interpretazione di Miss Fritton, la direttrice nei due film sulla scuola St. Trinian's. Fu descritto da Ronnie Corbett come un "attore dalla faccia triste, con la voce di un fastidioso ghoul", nell'autobiografia dello stesso Corbett, High Hopes.

Primi anni[modifica | modifica sorgente]

Alastair Sim nacque ad Edimburgo nel 1900. Sua madre era nata sull'isola di Eigg, e quando da adolescente si trasferì sulla terraferma sapeva parlare solo scozzese gaelico. Il padre, Alexander Sim, era un uomo d'affari con proprietà a Braemar e ad Edimburgo. Progettò e pagò per la costruzione dei Giardini di Earl Haig ad Edimburgo per dare ai di militari un posto per sedersi durante il giorno.

Alastair Sim fu educato nella George Heriot's School ad Edimburgo. Divenne un maestro di dizione e un lettore drammatico all'Università di Edimburgo dal 1925 al 1930, di cui fu successivamente rettore dal 1948 al 1951. Sottolineò in un'intervista, "Tanto sono passato impercettibilmente da un bel bambino a un ragazzo forte e bello, quandto ho voluto più di ogni altra cosa al mondo di essere, di tutte le cose, un ipnotizzatore. Mi sono esercitato con i cani docili."[1]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Preferendo il teatro, Sim fece il suo debutto al Teatro West End nell'Otello nel 1930. Apparve anche in una stagione all'Old Vic. Una sua famosa interpretazione fu Capitan Uncino in sei diverse produzioni teatrali di Peter Pan tra il 1941 e il 1968.

Fece il suo primo film nel 1935, The Case of Gabriel Perry, e passo il resto del decennio ad interpretare ruoli marginali nei film, spesso accusato di "rubare la scena" alle star. Come attore non protagonista il suo più grande successo fu il Detective Sergente Bingham, in una commedia leggera in cui il suo antagonista era Gordon Harker, nel popolare Ispecttore Hornleigh nella serie: Inspector Hornleigh (1939), Inspector Hornleigh on Holiday (1939), e Inspector Hornleigh Goes to It (1941). Ha eclissato così tanto Harker che spesso era poco chiaro chi in realtà fosse la star.

Come risultato, nel decennio 1940 i suoi ruoli aumentarono di importanza; e nel 1950 fu votato come attore più popolare della Gran Bretagna. Il suo primo successo come protagonista fu nel film Delitto in bianco (1946); e come preside del Nutbourne College, con Margaret Rutherford come co-protagonista, nella commedia The Happiest Days of Your Life (1950); e come scrittore di cruda letteratura poliziesca nella commedia Risate in paradiso (1951).

Sempre nel 1951 interpretò il ruolo per cui ancora oggi è ricordato: Scrooge nell'adattamento cinematografico del racconto di Charles Dickens A Christmas Carol.

Nel 1971 rivisitò il personaggio, prestando la sua voce per la versione animata del racconto, interpretazione che gli fece vincere un Premio Oscar.

La sua interpretazione più famosa è la preside Miss Fritton, nelle due commedie di St Trinian's, specialmente la prima The Belles of St Trinian's (1954), nel quale ha interpretato anche l'ombroso fratello, Clarence Fritton. Riprese successivamente il ruolo (sebbene fosse solo un cameo) di Miss Fritton in Blue Murder at St Trinian's (1957). Anche se scozzese, rifiutò il ruolo da protagonista nel film Whisky a volontà dicendo "Non posso sopportare gli scozzesi professionisti".[2]

Altri ruoli famosi includono Waterloo Road (1944), Paura in palcoscenico di Alfred Hitchcock (1950), Folly to be Wise (1953), e An Inspector Calls (1954). La sua interpretazione di Mr Squales in London Belongs to Me (1948) impressionò tanto Alec Guinness che basò la sua performance in La signora omicidi (1955) su di lui, e di conseguenza è spesso scambiato per Sim.[senza fonte]

Gli ultimi suoi film comprendono La classe dirigente (1972) con Peter O'Toole, e un cameo in Royal Flash - L'eroico fifone di Richard Lester (1975) con Malcolm McDowell.

In teatro ebbe particolare successo negli ultimi dieci anni della sua vita in due produzioni di Arthur Wing Pinero, interpretando Mr Posket in The Magistrate e Augustin Jedd in Dandy Dick entrambi al Chichester Festival Theatre e al West End di Londra. In entrambi i casi la co-protagonista era Patricia Routledge.

In televisione è noto per il ruolo di Mr. Justice Swallow, tra il 1967 e il 1971, nella serie Uncommon Law, scritta da A. P. Herbert. Il co-protagonista era Roy Dotrice nel ruolo del malizioso e maldestro Mr Albert Haddock, che finisce sempre in tribunale per reati comici o meschini.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Sposò Naomi Plaskitt (1913–1999) dal 1932 fino alla morte di lui nel 1976. Ebbero una figlia, Merlith.

Sim ha voluto promuovere e incoraggiare giovani talenti del cinema, e, avendo visto un giovane talento in divenire, i Sim invitarono George Cole a vivere con loro nel 1940, quando aveva 15 anni. Cole visse con la coppia per 14 anni. Sono riconosciuti come tutor del giovane attore. Sim apparve con Cole nei film Cottage to Let (1941), The Happiest Days of Your Life (1950), Scrooge (1951), Risate in paradiso (1951), The Belles of St. Trinian's (1954), An Inspector Calls (1954), The Green Man (1956) e Blue Murder at St. Trinian's (1957). Rimase sempre ambivalente circa la sua fama, e non firmò mai autografi. In una rara intervista alla rivista Focus on Film, dichiarò, "Io sto in piedi o cado in base al giudizio del pubblico riguardo alle mie performance. Nessun tipo di pubblicità può offuscare una buona interpretazione o sorvolare su una cattiva."[3] Fuinsignito del titolo di Commendatore dell'Impero Britannico nel 1953, ma (come suo padre prima di lui) successivamente rifiutò il cavalierato.

Nel 1959, vinse una causa contro una pubblicità di fagioli in scatola (che aveva una voce fuori campo che assomigliava alla sua), dichiarando che lui non avrebbe mai "prostituito la sua arte" per pubblicizzare qualcosa.

Morì a Londra, all'età di 75 anni, a causa di un carcinoma del polmone.[4] Il 23 luglio 2008 fu affissa una placca blu dall'English Heritage davanti alla sua casa a Hampstead, Londra.[5]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

  • The Riverside Murder (1935)
  • The Private Secretary (1935)
  • Late Extra (1935)
  • A Fire Has Been Arranged (1935)
  • The Case of Gabriel Perry (1935)
  • Wedding Group (1936)
  • Troubled Waters (1936)
  • Man in the Mirror (1936)
  • Keep Your Seats, Please (1936)
  • The Big Noise (1936)
  • Strange Experiment (1937)
  • A Romance in Flanders (1937)
  • Melody and Romance (1937)
  • Clothes and the Woman (1937)
  • Gangway (1937)
  • The Squeaker (1937)
  • This Man Is News (1938)
  • The Terror (1938)
  • Sailing Along (1938)
  • Alf's Button Afloat (1938)
  • Climbing High (1938)
  • This Man in Paris (1939)
  • The Mysterious Mr. Davis (1939)
  • Inspector Hornleigh (1939)
  • Inspector Hornleigh on Holiday (1939)
  • Law and Disorder (1940)
  • Inspector Hornleigh Goes to It (1941)
  • Cottage to Let (1941)
  • Let the People Sing (1942)
  • Waterloo Road (1945)

Hunger il selvaggio (Rogue Male), regia di Clive Donner[6] - film TV (1976)

  • Escape from the Dark (1976)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Charles Hamblett, "Mr Sim has a secret", 'Picturegoer', December 2, 1950.
  2. ^ p.34 McArthur, Colin Whiskey Galore! and The Maggie 2003 I. B. Tauris Publishers
  3. ^ Focus on Film, Summer 1972, p. 10
  4. ^ http://www.thefreelibrary.com/Gloriously+ghoulish%3B+FROCKY+HORROR%3A+Sim+as+Miss+Fritton+in+The+Belles...-a0181271098
  5. ^ BBC News website, 23 luglio 2008. URL consultato il 23 luglio 2008.
  6. ^ Hunter il selvaggio (1976) - Film.tv.it. URL consultato il 31-01-2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Naomi Sim, Dance and Skylark: Fifty years with Alastair Sim, London: Bloomsbury, 1987.
  • David Quinlan, Quinlan's Film Comedy Stars, 1992, ISBN 0-7134-6149-7
  • Mark Simpson, Alastair Sim: The Star of Scrooge and The Real Belle of St Trinian's. Stroud, Glos: The History Press Ltd, 2008. ISBN 0-7509-4966-X

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 42041602 LCCN: n/82/90859