Alain Bombard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alain Bombard (Parigi, 27 ottobre 1924Tolone, 19 luglio 2005) è stato un medico, biologo, navigatore e politico francese, noto per aver solcato l'Oceano Atlantico a bordo di un gommone a vela.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver teorizzato che un essere umano sarebbe in grado di sopravvivere in mare senza provviste, nel 1952 Bombard decise di sperimentare la propria teoria lasciandosi naufragare, da solo, a bordo di un prototipo di gommone a vela nell'Oceano Atlantico.

Dopo una fase preparatoria nel Mediterraneo, ed un ultimo scalo a Tangeri, sbarcò infine alle Barbados, dopo 65 giorni alla deriva, durante i quali si cibò principalmente di plancton e bevve acqua di mare, in una misura calcolata in modo tale da non incorrere in rischi di nefrite[disambiguare].

All'esito del suo viaggio concluse che a spingere i naufraghi verso la morte fossero perlopiù cause psicologiche, quali disperazione e paura, essendo concretamente possibile per il naufrago, in buone condizioni di salute, trarre mezzi di sostentamento dal mare stesso.

La preparazione del viaggio e l'intera esperienza sono state narrate in un libro intitolato "Naufrago Volontario".

È stato Segretario di Stato, in Francia, nel 1981, nel primo governo di Pierre Mauroy, e Parlamentare Europeo dal 1981 al 1994.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Naufrago volontario, ed. Magenes (ISBN 8887376638), 2003 (prima pubblicazione in francese nel 1953, titolo originale: Naufragé volontaire)

Controllo di autorità VIAF: 79020846 LCCN: n79107817