Al Paradise

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Al Paradise
Anno 1983-1985
Genere Intrattenimento
Presentatore Oreste Lionello, Milva, Heather Parisi e Lara Orfei
Regia Antonello Falqui, Michele Guardì
Rete Rai Uno

Al Paradise è stato un programma televisivo trasmesso da RaiUno per tre stagioni dall'11 febbraio 1983[1] al 29 giugno 1985[2] come varietà in prima serata del sabato.

Il Programma[modifica | modifica sorgente]

Autori ed ideatori del programma erano il regista Antonello Falqui e Michele Guardì. Realizzato al Teatro delle Vittorie di Roma per le prime due edizioni e agli studi Dear per la terza, il varietà dall'ambientazione circense fu messo in onda su Raiuno da sabato 12 febbraio 1983, condotto da Oreste Lionello (vestito con una bombetta rossa, una giacca e un papillon dello stesso colore, una camicia bianca e un paio di pantaloni neri nelle prime due edizioni e in cilindro azzurro e giacca e papillon dello stesso colore nell'ultima edizione, quando, a differenza dei primi due anni, non chiamava in scena gli ospiti con il fischietto), con Milva, (che cantava Cantare e vai, la sigla di coda della prima edizione dell'83) Heather Parisi, (che cantava Radiostelle, la sigla della prima edizione) e Lara Orfei ai quali si aggiunge il gruppo La Zavorra, sei giovani umoristi cresciuti nel laboratorio di Gigi Proietti. Numerosi gli ospiti celebri pronti ad esibirsi nei ruoli più improbabili e imprevedibili. La sigla di coda dell'84 era "Tutti clowns", cantata dal coro Akademia's Sound e incisa anche sul lato B del 33 giri "Fantastico Rockfeller" della Cinevox.

Visto il successo lo show venne riproposto nel 1984 sempre con la conduzione di Lionello affiancato dall'esordiente Franca D'Amato (con lo pseudonimo di Accademia) diviso in tre cicli di 6 puntate ciascuno che vedeva cambiare il cast di primadonna e showgirl: Milva e Bonnie Bianco, le Gemelle Kessler e Sara Carlson, Mariangela Melato e Elisa Scarrone. Tra gli ospiti anche Jerry Lewis, Vivian Reed, Antonello Fassari, Massimo Wertmuller e l'illusionista Arturo Brachetti, per le coreografie di Don Lurio.

Un'ultima edizione, di minor successo, venne infine realizzata nell'85, la sigla di coda "Sky" era cantata da Bonnie Bianco. Sempre in questa edizione del varietà Falqui rispolvera ( nel sipario intitolato "Cetra Graffiti" ) l'originario progetto dei "Promessi sposi", pensata ma mai realizzata, per la "Biblioteca di Studio Uno" del 1964...nel cast compaiono Virgilio Savona (Alessandro Manzoni), Lucia Mannucci (Agnese), Felice Chiusano (don Abbondio), Tata Giacobetti (Fra Cristoforo), Al Bano e Romina Power (Renzo e Lucia), Gianni Agus (don Rodrigo), Alvaro Vitali (il Griso), Gianni Minà (Azzeccagarbugli), Minnie Minoprio (la Monaca di Monza), Arnoldo Foà (l'Innominato), e Nerina Montagnani, la vecchina dello spot caffè Lavazza (Perpetua) con riferimenti, nella parodia, tutti interni al mondo dello spettacolo e dei mass media, da "Novella 2000" a Sanremo fino al varietà contemporaneo e passato.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Edizione data originale di trasmissione Conduttori e/o Ospiti fissi Direzione musicale Puntate Note
Prima Edizione 11/02/1983 - 30/04/1983 Oreste Lionello, Milva, Heather Parisi, Lara Orfei Gianni Ferrio 11
Seconda Edizione 11/02/1984 - 23/06/1984 Oreste Lionello, Gemelle Kessler, Bonnie Bianco, Maurizio Micheli, Alessandra Panelli, Franca D'Amato, Antonello Fassari Gianni Ferrio 18
Terza Edizione 13/04/1985 - 29/06/1985 Oreste Lionello, Quartetto Cetra, Bonnie Bianco, Lee Anne Loomis (dalla terza puntata in sostituzione di Michelle Rudy), Emanuela Giordano, Massimo Wertmuller, Antonello Fassari, Livia Romano Gianni Ferrio 11

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ dal sito Rai Teche [1].
  2. ^ dal sito Rai Teche [2].

Fonti[modifica | modifica sorgente]

  • (a cura di) Aldo Grasso, Enciclopedia della televisione, Milano, Garzanti, 2008. ISBN 88-11-50526-7
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione