Al-Sukhna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Template-info.svg

al-Sukhna (arabo: السخنة‎) è una cittadina della Siria, sita nel Governatorato di Homs, tra la città di Homs e quella di Deir el-Zor. Si trova a circa 120 km a est della zona archeologica di Palmira (che oggi si chiama Tadmur) e nelle sue vicinanze si erge l'antico castello in cui si trovava una statua del dio Zeus, oggi in un museo di Istanbul.

In età medievale[modifica | modifica sorgente]

Conquistata nella prima metà del VII secolo dall'esercito musulmano condotto da Khalid ibn al-Walid, essa viene ricordata nel Muʿjam al-buldān di Yaqut, come pure da Ibn Battuta che, nella sua Riḥla, sottolineava come nel 1304 la cittadina fosse abitata prevalentemente da cristiani, mentre oggi è interamente musulmana.

In età moderna[modifica | modifica sorgente]

I geologi assicurano che a Sukhna sarebbero presenti importanti giacimenti di petrolio e, ancor più, di gas[senza fonte].