Al'bert Demčenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Al'bert Demčenko
Albert Demchenko 24 February 2014.jpeg
Demčenko a Soči il 24 febbraio 2014 mentre viene premiato con l'Ordine d'Onore.
Dati biografici
Nazionalità URSS URSS
Russia Russia (dal 1991)
Altezza 185 cm
Peso 103 kg
Slittino Luge pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Singolo, doppio
Squadra Dynamo Čusovoj / SKA Dmitrov
Ritirato 2014
Palmarès
URSS URSS
Mondiali juniores 0 1 0
Russia Russia
Olimpiadi 0 3 0
Mondiali 0 2 0
Europei 4 2 2
Coppa del Mondo - Singolo 1 trofeo
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 13 febbraio 2014

Al'bert Michajlovič Demčenko (in russo: Альберт Михайлович Демченко?; traslitterazione anglosassone Albert Mikhailovich Demchenko; Čusovoj, 27 novembre 1971) è un ex slittinista russo. Prima della dissoluzione dell'Unione Sovietica (1991) ha gareggiato per la nazionale sovietica; ai XVI Giochi olimpici invernali di Albertville 1992 ha fatto parte della squadra unificata. È tra i pochi atleti ad aver partecipato ad almeno sette edizioni dei Giochi olimpici.

È il padre di Victoria, slittinista che fa parte della squadra giovanile russa.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Iniziò a gareggiare per la nazionale sovietica nelle varie categorie giovanili nella specialità del doppio, ottenendo, quale miglior risultato, una medaglia d'argento ai campionati mondiali juniores di Winterberg 1990 in coppia con Aleksej Zelenskij.

A livello assoluto esordì in Coppa del Mondo nella stagione 1990/91 e, dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica, fece parte della squadra russa. Conquistò il primo podio il 17 novembre 1991 nel doppio ad Altenberg (2°) e la prima vittoria l'8 dicembre 2002 nel singolo ad Oberhof. In totale trionfò in diciassette tappe di coppa (comprendendo anche le prove a squadre) e vinse la classifica generale nella specialità del singolo nel 2004/05.

Partecipò a sette edizioni dei Giochi olimpici invernali, facendo segnare, insieme al saltatore giapponese Noriaki Kasai, il record per gli sport invernali: l'esordio avvenne ad Albertville 1992 dove si classificò all'ottavo posto nel doppio, a Lillehammer 1994 colse la settima piazza nel doppio e la nona nel singolo, quattro anni più tardi a Nagano 1998 giunse decimo nel doppio e non riuscì a portare a termine la gara del singolo; dalla stagione successiva abbandonò la specialità biposto e gareggiando nel singolo, sempre relative alle Olimpiadi, ottenne rispettivamente il quinto posto a Salt Lake City 2002, la medaglia d'argento a Torino 2006, la quarta posizione a Vancouver 2010 e nuovamente la medaglia d'argento a Soči 2014. In quest'ultima edizione vinse anche l'argento nella gara a squadre, in quella che fu la sua ultima competizione a livello internazionale[1].

Prese parte altresì a quindici edizioni consecutive dei campionati mondiali, aggiudicandosi due medaglie d'argento, entrambe ad Altenberg 2012, nella gara individuale e in quella a squadre; nel doppio invece il suo miglior risultato fu il quarto posto raggiunto ad Altenberg 1996 in coppia con Semën Kolobaev. Nelle rassegne continentali vinse due medaglie d'oro, a Winterberg 2006 ed a Sigulda 2010, e due d'argento nel singolo, una di bronzo nel doppio a Sigulda 1996 con Kolobaev ed altre due d'oro, a Paramonovo 2012 ed a Sigulda 2014, ed una di bronzo nella gara a squadre.

Dopo il ritiro è diventato allenatore della formazioni giovanili della nazionale russa di slittino[1].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Olimpiadi[modifica | modifica sorgente]

Mondiali[modifica | modifica sorgente]

Europei[modifica | modifica sorgente]

Mondiali juniores[modifica | modifica sorgente]

Coppa del Mondo[modifica | modifica sorgente]

  • Vincitore della Coppa del Mondo nella specialità del singolo nel 2004/05.
  • 51 podi (39 nel singolo, 2 nel doppio, 10 nelle gare a squadre):
    • 17 vittorie (15 nel singolo, 2 nella gara a squadre);
    • 16 secondi posti (12 nel singolo, 1 nel doppio, 3 nelle gare a squadre);
    • 18 terzi posti (12 nel singolo, 1 nel doppio, 5 nelle gare a squadre).

Coppa del Mondo - vittorie[modifica | modifica sorgente]

Data Luogo Paese Disciplina
8 dicembre 2002 Oberhof Germania Germania Singolo
21 novembre 2004 Sigulda Lettonia Lettonia Singolo
2 gennaio 2005 Oberhof Germania Germania Singolo
6 gennaio 2005 Schönau am Königssee Germania Germania Singolo
23 gennaio 2005 Winterberg Germania Germania Singolo
6 novembre 2005 Sigulda Lettonia Lettonia Singolo
10 dicembre 2005 Calgary Canada Canada Singolo
7 gennaio 2007 Schönau am Königssee Germania Germania Singolo
6 gennaio 2008 Schönau am Königssee Germania Germania Singolo
17 febbraio 2008 Sigulda Lettonia Lettonia Singolo
7 dicembre 2008 Sigulda Lettonia Lettonia Singolo
13 dicembre 2009 Lillehammer Norvegia Norvegia Singolo
3 gennaio 2010 Schönau am Königssee Germania Germania Singolo
13 febbraio 2011 Paramonovo Russia Russia Singolo
20 febbraio 2011 Sigulda Lettonia Lettonia Gara a squadre
con Tat'jana Ivanova, Vladislav Južakov e Vladimir Machnutin
16 dicembre 2012 Sigulda Lettonia Lettonia Singolo
19 gennaio 2014 Altenberg Germania Germania Gara a squadre
con Tat'jana Ivanova, Vladislav Južakov e Vladimir Machnutin

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Ordine d'Onore - nastrino per uniforme ordinaria Ordine d'Onore
— Soči, 24 febbraio 2014. Di iniziativa del Presidente della Federazione Russa.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Olympic silver medalist Albert Demchenko hopes for a career as official in fil-luge.org, FIL, 26 giugno 2014. URL consultato il 27 luglio 2014.
  2. ^ (EN) Meeting with medallists at the XXII 2014 Winter Olympics in eng.kremlin.ru, Russian Presidential Executive Office, 24 febbraio 2014, fotografia n. 9. URL consultato il 27 luglio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]