Akuma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Akuma
Akuma
Akuma
Universo Street Fighter (serie)
Lingua orig. Giapponese
1ª app. in Super Street Fighter II Turbo
Luogo di nascita Giappone Giappone
Abilità
  • Ansatsuken
  • Hadouken
  • Tatsumaki Zankūkyaku
  • Shoryuken

Akuma (Gouki nelle versioni giapponesi dei giochi) è un personaggio della serie di videogiochi Street Fighter.

Fratello di Gouken, il maestro di Ryu e Ken, è un guerriero che pensa solo a combattere, non ha amici e sentimenti.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Gouki è il fratello di Gouken, maestro di Ryu e Ken. I due fratelli sono stati discepoli, a loro volta, del maestro Goutetsu, il creatore dello stile Ansatsuken. Gouki ha sempre avuto il desiderio di essere il guerriero più forte di tutti, il "maestro del pugno", così abbracciò uno stile personale, il Satsui no Hado, l'intento omicida. Perfezionò la tecnica definitiva di Goutetsu, lo Shun Goku Satsu (Raging Demon/Blink Hell Murder) e, proprio con questa tecnica, uccise il suo maestro e se ne andò dalla scuola.

Suo fratello Gouken divenne poi il maestro di Ryu e Ken, ma tempo dopo anche lui cadde sotto i colpi di Akuma. Ryu, accecato dall'ira, lo attaccò, ma venne sconfitto. Ryu, però, mostrò (come Akuma stesso) un'attitudine al "lato oscuro", ossia l'intento omicida. Gouki lo risfidò e gli disse di presentarsi quando sarebbe stato un degno avversario per lui.

Nel primo Street Fighter si scontrò con Gen, anziano esperto di arti marziali. Il loro primo scontro terminò in parità, in quello decisivo Akuma stava per vincere, ma si accorse che il vecchio Gen era gravemente malato, così non infierì e se ne andò (questo dimostra che, nel profondo, Akuma non è puramente malvagio, al contrario di M. Bison, ma è semplicemente alla ricerca di avversari da battere).

Durante il secondo torneo di Street Fighter, Akuma rimase nascosto nell'ombra, osservando i lottatori e, in particolar modo, Ryu. Durante la finale, Gouki intervenne ed uccise M. Bison con il Shun Goku Satsu, trascinando la sua anima all'inferno. Anche durante il terzo torneo Gouki rimase in disparte, osservando gli sfidanti in cerca di un avversario che riuscisse a tenergli testa. Alla fine trovò Gill, il capo della setta degli "Illuminati" e promotore del terzo Street Fighter. Lo scontro fra i due fu epico: dopo la sua mossa finale, Gouki fu convinto di aver ucciso l'avversario e se ne andò, ma non si rese conto che Gill era resuscitato.

Alla fine di 3rd Strike, Akuma affina una nuova tecnica: il Tenshou Kaireki Jin, capace di distruggere una petroliera.

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Akuma ha i capelli rossi, indossa un rosario enorme attorno al collo, un keikogi color carbone ed una funicella attorno ai fianchi.

Il kanji 'ten' () - significa "cielo", "paradiso", "provvidenza" (teologicamente) - può essere notato durante alcune animazioni.

Shin Akuma, a differenza del suo ego normale, indossa un kimono tendente al violaceo. Nella sua apparizione in Capcom vs. SNK 2 ha inoltre una pelle accentuatamente più rossa e capelli totalmente biancastri.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Attacchi[modifica | modifica sorgente]

Nella storia di Street Fighter, Gouki rappresenta uno dei personaggi più forti e, a differenza di altri personaggi, Gouki ha molte mosse potentissime oltre le classiche tecniche base Ansatsuken/Shotokan: Hadoken, Shoryuken e Tatsumaki Sempu-Kyaku ne possiede altre di gran lunga più potenti:

  • Gou Hadoken (un hadoken di colore violetto, più forte del normale Hadoken, poiché potenziato dal potere del Satsui No Hado)
  • Gou Shoryuken (uno shoryuken, più forte della tecnica base, poiché potenziato dal potere del Satsui No Hado)
  • Tatsumaki Zanku-Kyaku (una forma più potente del Tatsumaki Sempu-Kyaku)
  • Zanku Hado-Ken (lancia una sfera di energia in salto, con il palmo di una mano, che cade perpendicolare. Shin Akuma, ne rilascia due)
  • Messatsu Gou Shoryu (la versione potenziata dello Shoryu Reppa di base)
  • Messatsu Gou Hadou (la versione potenziata dello Shinku Hadoken di base)
  • Messatsu Gou Rasen (uno Shinkuu Tatsumaki Senpu Kyaku più potente, che sale verso l'alto trascinando l'avversario in aria, tempestandolo di colpi.)
  • Tenma Gou Zanku (sferra una moltitudine di Zanku Hadoken che si abbattono sul nemico)
  • Hyakki Gou Zan (un pugno diretto di energia, seguito da una piroetta a mezz'aria)
  • Hyakki Gou Sho (una manata d'energia, seguito da una piroetta a mezz'aria)
  • Hyakki Gou Sen (un calcio in picchiata, seguito da una piroetta a mezz'aria)
  • Hyakki Gou Tsu (una presa a mezz'aria seguita da una piroetta, simile ad un Izuna Otoshi)
  • Hyakki Gou Sai (una presa a mezz'aria seguita da una piroetta, dove sbatte la schiena dell'avversario sul ginocchio)
  • Tenma Kujin Kiaku (un calcio in picchiata, molto simile allo Hyakki Gou Sen)
  • Ashura Senku (una specie di teletrasporto)
  • Kongou Kokuretsu Zan (Introdotta in 3rd Strike, simile al Raging Storm di Geese Howard di Fatal Fury)
  • Misogi (solo in SVC: SNK vs Capcom Chaos, in Capcom VS SNK e in Capcom Fighting Jam; Gouki si teletrasporta al di sopra dell'avversario e scarica un colpo secco dalla potenza devastante)
  • Demon Armageddon: la seconda Ultra di Super Street Fighter IV è il colpo che Akuma utilizza nella sua sequenza finale in 3rd Strike, il Tenshou Kaireki Jin.[senza fonte] Si tratta di un Tatsumakisempukyaku molto più violento e veloce, ma a differenza del Messatsu Gou Rasen, ha solo due hit combo e alla fine compare il simbolo ten.

Shun Goku Satsu[modifica | modifica sorgente]

La Super segreta di Akuma è tra gli attacchi più micidiali nell'intera saga Street Fighter. La versione normale dello Shun Goku Satsu ("Inferno Letale Immediato", in italiano) è capace di infliggere ingenti danni all'avversario e conta un numero di colpi che spazia dai 14 minimi fino ai 32 massimi, eseguiti da Shin Akuma. L'esecuzione impone ad Akuma di sbattere il piede posteriore per terra per caricarsi di fuerenza, posizionarsi perfettamente verticalmente, tenere una gamba con ginocchia in alto, con l'altra rimane in punta di piede e, mosso dall'Hado Oscuro, si trascina sino all'avversario che, se poco lesto a scansare l'attacco, subirà una tremenda sorte, colpito da attacchi talmente rapidi da essere inaccurabili dall'occhio umano.

Se l'opponente è sconfitto, Akuma rimane girato, con il simbolo "ten" comparso dietro le sue spalle, di colore rosso; anche sullo sfondo tale simbolo compare. Alla fine esclama sempre "MESSATSU!" o "Shoushi", rispettivamente, in italiano, "DISTRUGGERE" e "Patetico".

Fumetto[modifica | modifica sorgente]

Nel manhwa Street Fighter III new generation di Hui King Sum e Lee Chung Hing, che in comune col videogioco ha solo i personaggi (storia, buona parte delle tecniche e quant'altro sono invenzione degli autori del manhwa), Gouki è fratello di Gouken (maestro di Ryu e Ken, discepolo di Yuen).

A causa dell'apprendimento contemporaneo delle tecniche di Hadoken (imperial Hadoken) e Shoryuken (Super Shoryuken), la sua energia gli si rivolta contro, per contrastare questa sorta di "rigetto energetico", scatena la sua energia viola, raggiungendo il livello nero. L'energia Nera però distrugge le sue cellule cerebrali, rendendolo pazzo, ma il suo spirito combattivo compie il miracolo: riesce a scindere infatti la sua parte spirituale e quella terrena. Così sulla terra il corpo di Gouki carico di energia nera è controllato da un vagabondo senza cervello, mentre Shin Gouki sprofonda nelle fiamme dell'Ashulo (inferno) dove studierà una nuova tecnica devastante, la strategia Ashulo, appunto. Questa si divide in tre livelli di potenza: Yan Hon, Sin Hon e Poh Hon. Il livello Poh Hon si può raggiungere solo stimolando la propria energia al massimo.

Destino vuole che Alex, figlio illegittimo di Vega (in occidente M. Bison) assista alla "scissione" delle due personalità di Gouki. Alex però riesce a conservare la sua energia mentale che gli permetterà dopo morto (per aver salvato Ibuki da un gigantesco serpente) di mantenere un legame spirituale con Shin Gouki. Spronfonda anche lui nell'Ashulo, dove questi gli trasmette le sue tecniche infernali riuscendo poi a riportarlo in vita espellendo il veleno della Grande Sis. Alex si rende conto all'inizio di poter entrare in contatto con Gouki solo andando vicino alla morte. Riesce così ad apprendere che l'Ashulo poh hon si divide in 9 livelli di potenza, ma lo stesso Gouki ne ha compresi solo 7:

  1. Muscle Breaker
  2. Bone Breaker
  3. Blocking Heart
  4. Blocking Brain
  5. Drying Blood
  6. Ki Breaker
  7. Soul Breaker

Alex raggiungerà l'ottavo livello unendo alla strategia Ashulo la tecnica imparata da sua padre, "il mondo senza confini" (che sfrutta anch'esso energie infernali) nasce così l'Hell Breaker.

In seguito Gouki muore affrontando Urien che uccidendolo raggiunge l'energia suprema (ottenibile solo quando si affrontano due guerrieri al massimo livello di energia nera e uno dei due uccide l'altro). Il suo corpo carico di energia nera viene posseduto da Dhalsim che, ucciso anche lui da Urien per averlo tradito aiutando Gouki nella battaglia, riesce a salvare la sua energia psichica. La sete di vendetta di Dhalsim trova rifugio immediato nel corpo senz'anima di Gouki appena morto. Intanto Shin Gouki contatta Alex per usare la tecnica Ashulo in modo da uccidere Dhalsim/Gouki e riprendere possesso del suo corpo. Ne nasce uno scontro epico. Alex soppraffae l'avversario con i sette livelli dell'ashulo, ma quando usa l'ottavo livello, Dhalsim proietta nella sua mente l'immagine di Ibuki (figlia di Gill, innamorata di Alex).

Alex non riuscendo ad accettare l'idea di ucciderla, ritira il colpo, ma così facendo l'energia Ashulo si ritorce su di lui. Dhalsim/Gouki approfitta di questo e colpisce Alex con i sette livelli dell'Ashulo (l'energia Psichica/metale di Dhalsim gli consente di apprendere le tecniche solo osservandole una volta). A questo punto Alex concede a Shin Gouki di prendere completamente possesso del suo corpo a rischio della vita. Shin Gouki si carica di Energia della Distruzione (la stessa di Evil Ryu, ma mille volte più devastante) e sopraffà Dhalsim con le sue tecniche, shiacciandolo tra l'energia suprema che ha scagliato in cielo Urien e il Messatsu go Hado. Sembra fatta ma Ibuki vedendo che il corpo di Alex sta per distruggersi a causa della troppa energia decide di sacrificarsi per cercare di aiutarlo. Alex esita, ma interviene Urien che divide i due guerrieri per recuperare Ibuki e curarla. Dhalsim cerca di uccidere Alex ed ottenere l'Energia Suprema prima che Urien possa nuovamente interferire. Urien approfitta del fatto di essere ignorato e divide i due guerrieri per poi schiacciare l'una contro l'altra le loro teste, e chi sopravviverà otterrà l'energia suprema! Urien userà questa energia per resuscitare suo fratello Gill.

Dhalsim parla a Gouki mentalmente e gli propone di accontonare i rancori per un attimo in modo da liberarsi dalla stretta di Urien. Con un doppio Hadoken di energia nera, riescono ad allontanarlo. Dhalsim però non perde tempo e attacca subito Alex con l'Ottavo livello dell'Ashulo. Alex risponde raggiungendo il nono e ultimo livello dell'Ashulo: Vacuum Breaker (distruzione del vuoto, un colpo talmente devastante da scompaginare gli equilibri, anche del vuoto assoluto) e lo sconfigge.

Shin Gouki riesce così ad rientrare nel suo corpo, ma la personalità di Dhalsim è ancora presente e Gouki cerca rifugio scavandosi un tunnel nella roccia andando vicino al centro della Terra, raggiungendo il calore e le fiamme dell'Ashulo. Urien intimorito dal fatto che appena ottenuta l'energia suprema Gouki sia già così forte, lo rinchiude in un bozzolo di energia suprema, regredendo così al livello nero, ma senza ritorsioni alla sua personalità, rimanendo ancora il più forte guerriero vivente. Ibuki prega Urien di curare Alex, e Urien accetta solo perché è la figlia di suo fratello Gill.

Intanto Vega (M. Bison) viene sconfitto da Ken, le cui tecniche sono infinitamente superiori, pur avendo egli "solo" energia blu confronto all'energia viola di Vega. Mentre fugge, avverte una strana energia e si reca nel luogo dove è imprigionato Gouki, capendo che deve essere stato Urien a confinarlo dove si trova. Decide (non avendo più nulla da perdere) di pregare Urien affinché acconsenta di insegnarli la sua tecnica "distruzione di cielo e terra" in cambio di aiutarlo a sconfiggere Gouki una volta per tutte. Urien considera Vega responsabile della morte di Gill ma, supplicato, gli risparmia la vita e lo costringe in una gabbia di energia nera in attesa di deciere.

Alex continua a pensare a come sia riuscito a raggiungere il nono livello dell'Ashulo, ma si trova ormai senza energia. A questo punto viene contattato mentalmente da Gouki che gli propone di trasmettergli la sua energia suprema telepaticamente (in modo che se Dhalsim dovesse sconfiggerlo, si ritroverebbe senza forze) a patto che uccida Urien. Il piano funziona, ma viene scoperto da Oro (padre di Dhalsim) che cerca di uccidere Alex, ma viene fermato da Urien.

Interrotto prematuramente il collegamento con Gouki, Alex ottiene energia suprema solo per quattro attacchi. Col primo distrugge la gabbia di energia nera che imprigiona il padre che si difende utilizzando la Distruzione di Cielo e Terra, ma l'intervento di Urien non gli permette di ucciderlo, consumando così la poca energia che gli rimaneva.

Alex nuovamente inerme sta per essere ucciso da Vega, ma Urien, constatato che ha ormai appreso la sua tecnica, si reca con lui da Gouki. Questi dopo il fallimento del suo piano, sferra un potentissimo attacco alla coscienza di Dhalsim e la sconfigge. Il risultato è che il corpo di Gouki riesce ad uscire dal bozzolo di energia suprema che lo imprigiona e, trovandosi a contatto con il magma incandescende, agisce d'istinto proteggendosi con tutta la sua energia suprema. Crea così Supreme Clad, una vera e propria armatura di energia. Il guerriero che esce dal cratere non è più né Gouki né Dhalsim, ma Ultimate Gouki: un essere senza ricordi né sentimenti, solo un immenso spirito combattivo. Ultimate Gouki utilizza il 100% della sua energia in difesa, rendendosi così invulnerabile a qualsiasi attacco, utilizzando un nuovo tipo di energia per offendere i nemici: l'energia Zero. Questa trasmessa nel corpo degli avversari, li fa degenerare dall'interno. Inoltre Supreme Clad consente a chi la possiede di valutare la potenza, le capacità e i punti deboli dell'avversario. Ma l'Energia Zero può essere appresa soltanto da un uomo senza sentimenti. Così U. Gouki parte alla ricerca di un possibile successore. Lo trova in Hugo, un teppista le cui facoltà mentali non superano quelle di un cagnolino, e gli insegna come ottenere Supreme Clad passandogli solo una goccia della sua energia suprema.

Intanto Ken ottiene la tecnica definitiva (battezzata dallo stesso Ken "Trionfo della morte di Ryu") sconfiggendo l'Imperial Hadoken di Ryu con il Super Shoryuken, e sfida Gouki. L'ottava tecnica proietta i due contendenti in uno spazio mentale controllato da Ken che distrugge i sentimenti e i ricordi facendo impazzire i propri avversari. Ultimate Gouki non avendo sentimenti umani riesce a vincere, ma a causa dell'Ottava Tecnica, riacquista le sue antiche tecniche del Satsui no Hado (l'Hado omicida) e con esse alcuni ricordi.

Ken, vagando, cerca il perché della sconfitta e si imbatte in Hugo. Appreso che anch'esso conosce l'energia Zero, decide di confrontarsi con lui per scoprire un eventuale punto debole di Supreme Clad. Durante lo scontro Ken non riesce a colpire Hugo, finché accidentalmente non calpesta del pop corn. Hugo perde la concentrazione per un attimo vedendo calpestata l'unica cosa che ama (ragiona come un cagnolino) e Ken riesce a colpirlo. Scopre che Supreme Clad non è perfetta se non ci si concentra completamente sulla battaglia, per questo è impossibile da praticare con sentimenti umani... ma Ultimate Gouki non possiede sentimenti! Dopo una lunga riflessione, fa in modo di far odiare a Hugo il pop corn ingozzandolo. Hugo arriva ad odiare l'unica cosa di cui gli importasse qualcosa e ottiene un Supreme Clad perfetto se pur poco potente.

Ken paragona Supreme Clad ai diamanti, che possono incrinarsi solo contro altri diamanti. Utilizza l'ultimo livello del Super Shoryuken (Super Shoryu Reppa) per assimilare Supreme Clad di Hugo (la caratteristica del Super Shoryureppa è quella di poter riprodurre le energie e le tecniche degli avversari che incontra) e va a cercare Gouki sentendosi ora più preparato allo scontro.

Intanto Gouki incontra Nash (il figlio di Ken) e insieme a lui torna al "purgatorio", la grotta dove si era allenato fin da bambino e qui ritrova tutti i suoi ricordi. All'età di vent'anni già non esisteva nessuno al suo pari, e questo non gli permetteva di progredire. Ma una notte un meteorite cade sulla Terra, e Gouki, sentendosi attirato dalla sua energia cosmica, si reca nel cretere. Qui ottiene l'illuminazione per creare una tecnica in grado di distruggere qualsiasi cosa, lo shun goku satsu (Blink Hell Murder), una serie di calci e pugni talmente veloci da sembrare un unico colpo. Usa la tecnica appena acquisita per scolpire sul muro l'ideogramma "cielo" (lo stesso che gli compare sulla schiena, quello di Ryu significa "distruzione"), ma scopre dei diamanti nella parete. Utilizza nuovamente la tecnica, ma non riesce a scalfire le pietre preziose. Disperato per il fallimento vaga per il mondo, e viene trovato da Urien e Gill bambini. Questi e la sua famiglia lo accolgono in casa, e Gouki per gratitudine insegna arti marziali a Urien. Un giorno però, provando una strana attrazione (né sentimentale né sessuale) per la madre dei bambini, si rende conto che l'incontro con la famiglia cambierà il suo destino. Venendo sopraffatto dalla sua energia, colpisce a morte il padre e violenta la madre dei bambini, senza riuscire a fermarsi. L'arrivo dei figli interrompe però lo stupro e Gouki disperato scappa. Rifugiatosi nel "Purgatorio", la sua energia e la sua frustrazione creano una nuova tecnica "il cielo fuori dal cielo" in grado di distruggere perfino i diamanti. Le sue azioni violente lo hanno reso immensamente più forte, ma frustrato per come ha ottenuto questa potenza, decide di non utilizzare più lo Shun goku Satsu né il Cielo Fuori dal Cielo. Gouki recuperando tutti questi ricordi, riacquista anche le facoltà per eseguire "il cielo fuori dal cielo" e distrugge il suo Supreme Clad perforandosi il cranio, come prova della sua potenza. Ma in quel momento arriva Ken.

Le pubblicazioni finiscono qui e ancora non si sa quali saranno le sorti dello scontro.

Shin Akuma[modifica | modifica sorgente]

In Street Fighter Alpha 3 è presente una versione potenziata di Akuma, chiamata Shin Akuma.

Le due versioni del personaggio sono pressoché identiche, con la differenza che Shin Akuma è più veloce, può eseguire due Gou Hadoken in aria consecutive e esegue in modo più rapido la tecnica Shun Goku Satsu.

Shin Akuma è utilizzabile dopo averlo sconfitto nel World Tour, selezionando Akuma tenendo premuto L2. Il colore basilare del vestito di Shin Akuma è il viola, con la cintura nera e i polsini marroni. A livello di videogame Shin Akuma è, ovviamente, la versione potenziata di se stesso. È dotato di maggiore resistenza, velocità e potenza nel colpire (incluse le mosse energetiche). Secondo la storia però non esiste uno Shin Akuma, semplicemente l'Akuma che compare è già talmente immerso nel Satsui no Hadou che non esiste una fase pre e post-Akuma. Akuma è così e non possiede trasformazioni che lo migliorino. In alcuni giochi della serie, come SF Alpha 2 o 3, Shin Akuma è stato inserito come personaggio sbloccabile e lì costituisce la versione più forte di se stesso.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • I kanji del nome Gouki significano "Grande Oni" (l'Oni è un demone cornuto della mitologia giapponesi) o "Grande Spirito"; Gouken (fratello di Gouki) come "Colpo Potente".
  • Nell'anime Street Fighter II Victory, Akuma non compare mai, né come personaggio "importante", né come personaggio secondario, ma, facendo attenzione ad alcune scene, si possono notare delle comparsate: per esempio, nella scena in Thailandia (episodio 8), si nota chiaramente Akuma seduto tranquillamente. In una scena di un episodio dove Ryu e Ken sono in India, si nota Akuma sullo sfondo, insieme ad altri abitanti del villaggio, oppure in un episodio dove Fei Long è all'ospedale, si nota Akuma sullo sfondo con un braccio rotto.
  • In Marvel Super Heroes vs Street Fighter (secondo game della serie "versus"), egli viene catturato da Apocalypse (nemico degli X-Men) e trasformato, grazie alla sua tecnologia avanzatissima, in Mech-Gouki (Cyber Akuma in Occidente).
  • In Snk vs Capcom Chaos, pare abbia una grande rivalità con la versione oscura di Mr. Karate.
  • In Super Street Fighter II X (Turbo in Occidente) è l'unico personaggio che non può essere stordito per accumulo di colpi. Ciò avviene anche in Capcom Fighting Evolution.
  • Nell' OAV Street Fighter Alpha: Generations si scopre alla fine che Akuma è il padre di Ryu. Ciò però non riguarda la vera storia della serie, dove Ryu non è affatto il figlio di Akuma.
  • Per colmare la sua assenza in Marvel Vs Capcom, gli sviluppatori hanno dotato Ryu di una particolare abilità, tramite la quale trasforma le proprie abilità in quelle di Akuma (mosse e special moves comprese) annullando le sue basilari. In questo caso, una volta "trasformato" in Akuma, anche il suo kimono cambia colore e diventa grigio/nero.
  • In Capcom vs Snk 2,mostra rivalità nei confronti di Rugal, boss di King of Fighters '94 e '95.

Dopo lo scontro in cui vede vittorioso Akuma, un morente Rugal conficca una mano nel suo petto trasmigrandogli il potere di Orochi (mostro mitologico di cui la serie KoF è incentrata) di cui gli fece dono Goenitz,trasformando Akuma in Shin Akuma (A.K.A. Orochi Akuma per via dei suoi capelli bianchi) ed un nuovo Kanji si forma sulla sua schiena, sempre di colore bianco, che significa "Dio".

  • In Super Street Fighter IV Arcade Edition fa la sua comparsa Oni, ovvero un'ulteriore versione di Akuma. Questo nuovo personaggio è Gouki trasformato letteralmente in un demone per effetto del Satsui no Hado. La sua apparenza fisica ricorda più un personaggio di Dragon Ball Z, come Broly. Il suo nome significa Demone oppure Orco in giapponese.

Frasi celebri[modifica | modifica sorgente]

« Proverai la sofferenza di milioni di morti in un solo frangente! »
(Street Fighter Zero 3 / Alpha 3 in occidente)
« Patetico... »
(Super Street Fighter II HD Remix)
« ...(nessuna frase) »
(Super Street Fighter II HD Remix))
« Se tenti di rinnovarti come guerriero, sfida il tuo avvenire! »
(Street Fighter IV)
« Sei solo cenere, trasportata da un vento desertico! »
(Street Fighter IV)
« Ormai sei finito! »
(Street Fighter IV)
« Innumerevoli sono i percorsi per gli inferi! Quale preferiresti? »
(Street Fighter IV)
« Piangere non regredirà il tempo perduto! »
(Street Fighter IV)
« Ciò che è mio è la maestria del duellare! »
(Street Fighter IV)
« Una volta affrontatomi, indietreggiare è inammissibile! »
(Street Fighter IV)
« Spalanca le palpebre, e mira al tuo vincitore! »
(Street Fighter IV)
« È contro la plausibilità che un topo muti in gatto! »
(Street Fighter IV)
« Ancora parli? Parla con le nocche! »
(Street Fighter IV)
« Quanto assurdo è il tuo credo di una mia sconfitta... divertente. »
(Street Fighter IV)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]