Akiko Yosano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
« Se qui adesso / ripenso al percorso / della mia passione / somigliavo a un cieco / senza paura del buio »
(Akiko Yosano, da Midaregami[1])
Akiko Yosano

Akiko Yosano (与謝野 晶子 , Yosano Akiko; Sakai, 7 dicembre 187829 maggio 1942) è stata una poetessa giapponese, il cui vero nome era Shiyo Yosano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque nella città di Sakai, prefettura di Osaka, e fin dai tempi della scuola superiore scrisse per la rivista di poesia Myōjō. L'editore della rivista, Tekkan Yosano, la iniziò all'arte della poesia tanka, e divenne in seguito suo marito.

La sua opera più importante fu la raccolta Midaregami, pubblicata nel 1901 e contenente 400 poesie.

Morì a causa di un infarto nel 1942.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ in Il Muschio e la Rugiada, Fabbri Editori, Milano 1997.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 9966123 LCCN: n81070940