Akihiko Hoshide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Akihiko Hoshide
Akihoshide.jpg
Astronauta dell'a NASDA/JAXA
Nazionalità Giappone Giappone
Status In attività
Data di nascita 28 dicembre, 1968
Data della scelta 1999
Altre attività Ingegnere
Tempo nello spazio 140g 17h 26m 7s
Numero EVA 3
Durata EVA 21 h 23 m 0 s
Missioni

Akihiko Hoshide (星出 彰彦 Hoshide Akihiko?) (Setagaya, 28 dicembre 1968) è un ingegnere e astronauta giapponese.

Nato a Setagaya, Tokyo, in Giappone, ha conseguito un diploma di bachelor internazionale nel United World College of South East Asia nel 1987, un bachelor in ingegneria meccanica nella Keio University nel 1992 e un Master of Science in ingegneria aerospaziale nella University of Houston nel 1997.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Entrato nella National Space Development Agency of Japan (NASDA) nel 1992 e ha collaborato allo sviluppo del veicolo H-II per due anni. Dal 1994 al 1999 ha lavorato come ingegnere nell'Astronaut Office NASDA per lo sviluppo del programma di allenamento di astronauti e supportò il suo collega Koichi Wakata durante il suo addestramento e la missione STS-72 compiuta da Wakata.

Nel febbraio 1999 venne selezionato dalla NASDA come uno dei tre candidati giapponesi per la Stazione Spaziale Internazionale. ha iniziato ad aprile dello stesso anno il programma di addestramento di base e si è certificato come astronauta nel gennaio 2001. Ad aprile 2001 ha iniziato l'addestramento avanzato e ha iniziato a collaborare nello sviluppo dell'hardware e le operazioni del Japanese Experiment Module e il veicolo H-II.

Nel maggio 2004 ha completato l'addestramento come ingegnere di volo per le navette Sojuz-TMA nel Centro di addestramento per cosmonauti Yuri Gagarin di Città delle Stelle in Russia, e successivamente è stato trasferito al Johnson Space Center, dove ha completato l'addestramento come candidato astronauta ed è stato assegnato all'equipaggio della missione STS-124. In questa missione, assieme all'equipaggio dello Space Shuttle Discovery e della Stazione Spaziale Internazionale, ha contribuito all'installazione di due componenti del Japanese Experiment Module.

È tornato sulla Stazione Spaziale Internazionale il 15 luglio 2012 a bordo della Soyuz TMA-05M.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]