Akşehir

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Akşehir
ilçe belediyesi
Localizzazione
Stato Turchia Turchia
Regione Anatolia Centrale
Provincia Konya
Distretto Akşehir
Territorio
Coordinate 38°12′47.88″N 31°31′28.52″E / 38.2133°N 31.52459°E38.2133; 31.52459 (Akşehir)Coordinate: 38°12′47.88″N 31°31′28.52″E / 38.2133°N 31.52459°E38.2133; 31.52459 (Akşehir)
Altitudine 1 033 m s.l.m.
Abitanti 61 638 (2010)
Altre informazioni
Cod. postale 42550 - 42560
Prefisso (0090)+ 332
Fuso orario UTC+2
Targa 42
Cartografia
Mappa di localizzazione: Turchia
Akşehir
Sito istituzionale

Akşehir è una città della Turchia, centro dell'omonimo distretto della provincia di Konya.

La città è situata ai margini di una pianura fertile, sul lato nord delle Sultan Dağları (Montagne del Sultano), a 135 km da Konya.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il nome Akşehir significa letteralmente "città bianca" . È composta da due parole turche: ak, "bianco", e şehir, "città". La parola şehir deriva dal Persiano شهر shahr, "città".

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime tracce di insediamenti e abitazioni, trovate a Akşehir, risalgono al neolitico. Akşehir si chiamava Philomelium (in greco: Philomélion[1], Φιλομήλιο; in latino: Philomelium).

Philomelium fu probabilmente fondata dai Pergameniani sulla grande strada greco-romana che da Efeso prosegue a est, e ai suoi concittadini, lo Smyrniotes ha scritto la lettera che descrive il martirio di Policarpo. Cicerone, nella sua vita in Cilicia, ha datato da qui alcune delle sue lettere. Il luogo ha giocato una parte considerevole nelle guerre di frontiera tra gli imperatori Bizantini e il sultanato di Rum.

Nel 1116, durante la terza crociata, Akşehir è il teatro della battaglia di Philomélion. Si fronteggiarono le truppe dell'imperatore Bizantino Alessio I Comneno contro quelle del Sultano selgioukide di Roum Malik Chah I. Il trattato di pace seguente alla battaglia è vantaggioso per i Bizantini.[2]

Divenne un'importante città dei Selgiuchidi e verso la fine del XIV secolo passò nelle mani ottomane. È detto da Ali di Yezd che Bayezid I dell'Impero ottomano sia morto qui dopo la sua sconfitta alla Battaglia di Ankara.[3]

Persone legate ad Akşehir[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Strabone Livre XIV, chapitre 2 - Rhodes et la Carie, §29 leggi in rete [1]
  2. ^ Norwich, John Julius (1997). A Short History of Byzantium. New York: Vintage Books, p. 264.
  3. ^ (EN) Chisholm, Hugh, Encyclopædia Britannica (Eleventh ed.) (1911), Cambridge University Press, This article incorporates text from a publication now in the public domain.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Turchia Portale Turchia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Turchia