Aisne (fiume)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aisne
Aisne
L'Aisne all'altezza del villaggio di Soupir
Stato Francia Francia
Regioni Champagne-Ardenne Champagne-Ardenne
Lorena Lorena
Piccardia Piccardia
Lunghezza 280 km
Portata media 63 m³/s
Bacino idrografico 7752 km²
Nasce Rembercourt-Sommaisne, Champagne-Ardenne
Sfocia Oise, a Compiègne

L'Aisne è un fiume della Francia settentrionale. Nasce a Sommaisne, scorre poi verso nordovest a dividere i dipartimenti della Mosa e della Marna, per confluire nell'Oise a Compiègne.

Tre aspre battaglie della Prima guerra mondiale vennero combattute nella valle dell'Aisne.

Nel suo corso tocca i seguenti dipartimenti, e principali città:

Navigazione[modifica | modifica wikitesto]

Il fiume è navigabile da piccoli natanti per gran parte del suo corso. È inoltre unito da canali con la Senna e la Mosa. Insieme col Canal Latéral à l'Aisne (Canale laterale dell'Aisne) dà accesso alle città agricole di Soissons e Vailly-sur-Aisne, grandi produttrici di cereali. La via d'acqua unisce inoltre l'Europa del nord col porto fluviale di Reims, le cui industrie metallurgiche dipendono dal trasporto per via d'acqua. L'Aisne è poi connesso con la vasta rete fluviale francese dal fiume Oise, dal Canal de l'Aisne à l'Oise, dal Canal des Ardennes e dal Canal de l'Aisne à la Marne[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta del famoso fiume Axona menzionato da Gaio Giulio Cesare nel suo De bello Gallico durante la conquista della Gallia.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: NoorderSoft Waterways Database
  2. ^ Cesare, De bello Gallico, II, 5, 4; II, 9, 3.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]