Air Congo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Air Congo
Stato RD del Congo RD del Congo
Fondazione 1961
Fondata da governo congolese, Sabena
Settore Trasporto
Prodotti trasporto aereo
Air Congo
Codice IATA 9Q
Descrizione
Flotta 8
Destinazioni 21
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Air Congo è una compagnia aerea congolese costituita nel 1961 da parte del governo congolese e Sabena (compagnia di bandiera belga).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sin dal principio delle proprie attività Air Congo collaborò attraverso una partnership con SABENA che aveva servito la colonia belga del Congo sin dal 1930 con i Douglas DC-3, DC-4 e DC-6. Molti di questi tipi di aerei sono stati ereditati da Air Congo e sono stati utilizzati per servizi interni e per i voli verso i paesi vicini.

Air Congo ha utilizzato anche il Beechcraft 18 e il Curtis C-46. Un Boeing 707 è stato utilizzato per i servizi via Bruxelles, Roma, Parigi e fino al 1963. Il Boeing 707 è stato sostituito da un Douglas DC-8 con maggiore capacità. Nel 1965, l'Air Congo divenne indipendente da SABENA e acquistò due SE 210 Caravelle nel 1967.

A causa di difficoltà tecniche di Air Congo, è stata istituita una partnership con la Pan American-Air Congo, da cui ha acquisito ulteriori DC-8.

Nel 1971 il Congo ha cambiato il suo nome in Zaire e Air Congo è stata poi rinominata Air Zaire.

Trasformazione in Air Zaire[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1971 il Congo ha cambiato il suo nome in Zaire e la compagnia aerea nazionale è stato rinominata Air Zaire. Nel 1973, l'Air Zaire ha acquistato il suo primo velivolo widebody, un DC-10-30. I DC-3, che erano ancora in servizio, sono stati sostituiti con i Fokker F-27 Friendship, di cui otto furono acquistati. Ulteriore ammodernamento della flotta avvenne con l'introduzione del Boeing 737-200.

A causa di perdite d'esercizo e anche a causa di cattiva gestione e della corruzione, e dopo aver subito diversi riorganizzazioni negli anni 80, l'Air Zaire cessò le operazioni nel 1994 e fu dichiarata fallita.

Codici[modifica | modifica wikitesto]

Codice IATA: 9Q

Destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Europa:

Africa:

Nazionale:

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 gennaio del 1975 un F-27, registrato come 9Q-CLM mentre atterrava presso la BoendeAirport (BNB), finì 100 metri oltre il fine pista e arrivò ad impattare una collina dove sulla strada c'era un bambino che rimase ucciso. Alcune fonti sostengono l'incidente accaduto il 7 gennaio 1975.

Il 13 marzo 1976, un F-27, la registrato 9Q-CLO, mentre si trovava a terra sul terreno di Gago Coutinho in Angola, è stato colpito da un attacco effettuato da un Mig.12MF.

Il 6 gennaio 1978 un altro F-27, registrato 9Q-CLR poco dopo il decollo dalla pista 28 dall'aeroporto di Kisangani si è schiantato e l'aereo prese fuoco uccidendo l'intero equipaggio. L'aereo fu dichiarato irriparabile e messo fuori uso.

L'8 febbraio 1980, un F-27, registrato 9Q-CLP con un equipaggio di 3 uomini, dopo un simulazione di avaria motore in decollo, il velivolo ad una quota tra i 250 e i 400 metri di altitudine, è caduto e ha preso fuoco. Tutti i membri dell'equipaggio sono morti nell'incidente.