Aiguille d'Argentière

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aiguille d'Argentière
Versante orientale (svizzero) della montagna. In basso il Ghiacciaio di Saleina.
Versante orientale (svizzero) della montagna. In basso il Ghiacciaio di Saleina.
Stati Svizzera Svizzera
Francia Francia
Regione Vallese Vallese
Rodano-Alpi Rodano-Alpi
Provincia Alta Savoia
Altezza 3.901 m s.l.m.
Catena Alpi
Coordinate 45°57′37.5″N 7°01′10.4″E / 45.960417°N 7.019556°E45.960417; 7.019556Coordinate: 45°57′37.5″N 7°01′10.4″E / 45.960417°N 7.019556°E45.960417; 7.019556
Data prima ascensione 15 luglio 1864
Autore/i prima ascensione Edward Whymper e A. Reilly con le guide Michel Croz, M. Payot e H. Charlet
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Svizzera
Aiguille d'Argentière
Aiguille d'Argentière
Mappa di localizzazione: Alpi
Aiguille d'Argentière
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Occidentali
Grande Settore Alpi Nord-occidentali
Sezione Alpi Graie
Sottosezione Alpi del Monte Bianco
Supergruppo Massiccio Dolent-Argentière-Trient
Gruppo Catena Dolent-Tour Noir-Argentière
Sottogruppo Gruppo d'Argentière
Codice I/B-7.V-C.6.c

L'Aiguille d'Argentière (3.901 m s.l.m.) è una montagna delle Alpi del Monte Bianco nelle Alpi Graie. È la vetta più alta del Massiccio Dolent-Argentière-Trient. Si trova lungo la linea di confine tra la Svizzera (Canton Vallese) e la Francia (dipartimento Alta Savoia).

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Dal versante svizzero si trova al termine del Ghiacciaio di Saleina; dal versante francese (occidentale) la montagna sovrasta il Ghiacciaio d'Argentiere.

Salita alla vetta[modifica | modifica wikitesto]

Fu salita per la prima volta il 15 luglio 1864 da Edward Whymper e A. Reilly con le guide Michel Croz, M. Payot e H. Charlet. La via si svolse per quello che fu poi chiamato Couloir Whymper.

La via normale per salire sulla vetta parte dal Rifugio d'Argentière (2.771 m) e risale il Glacier du Milieu.[1]

L'Aiguille d'Argentière (la prima a sinistra e versante francese) con il Ghiacciaio d'Argentiere.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La via normale non segue più il Couloir Whymper che fu usato nella prima ascesa.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]