Agustín Fernández Muñoz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agustín Fernández Muñoz

Don Agustin Fernando Muñoz y Sánchez, I Duca di Riansares, Grande di Spagna (in spagnolo: Don Agustín Fernández Muñoz, duque de Riansares; Tarancón, 4 maggio 1808Sainte-Adresse, 13 settembre 1873), è stato il secondo e marito morganatico di Maria Cristina, reggente di Spagna.

Infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Muñoz nacque a Tarancón nella provincia di Cuenca nella Nuova Castiglia. Suo padre era concessionario di un estanco o ufficio per la vendita del tabacco del monopolio di Stato.

Matrimonio con la Reggente di Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Muñoz si arruolò nella guardia reale e richiamò l'attenzione della regina. Secondo una versione, si distinse fermando i cavalli imbizzarriti della sua carrozza; secondo un'altra versione, non fece altro che raccogliere il suo fazzoletto; una terza e scandalosa spiegazione della sua fortuna è stata altresì fornita. Quello che è certo è che la regina lo sposò privatamente, poco dopo la morte di suo marito Ferdinando VII il 29 settembre 1833.

Rendendo noto il proprio matrimonio, Maria Cristina avrebbe dovuto abbandonare la reggenza, ma le sue relazioni con Muñoz erano perfettamente conosciute da tutti. Quando il 13 agosto 1836 i soldati di turno al palazzo d'estate, La Granja, si ribellarono ed obbligarono la reggente a concedere una costituzione, si diffuse l'idea ancorché sbagliata, che essi vinsero la sua riluttanza sequestrando Muñoz, il quale veniva chiamato il suo guapo o “fancy man”, e minacciando di fucilarlo. Quando nel 1840 la regina trovò la propria posizione insostenibile e lasciò il paese, Muñoz fuggì con lei e il matrimonio fu pubblicato; dopo la cacciata di Baldomero Espartero nel 1843, la coppia tornò.

Riconoscimento pubblico del matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1844, la regina Isabella II, che nel frattempo era stata riconosciuta in età di regnare approvò il matrimonio della madre che fu celebrato pubblicamente. Muñoz fu nominato duca di Riansares e Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro. Da Luigi Filippo, re di Francia, fu fatto duca di Mont-Morot e gli fu attribuita la Gran croce della Legion d'Onore.

Fintantoché sua moglie non fu espulsa definitivamente dalla Spagna dai moti rivoluzionari del 1854, si racconta in modo credibile che il duca si dedicò ad accumulare una fortuna considerevole tramite concessioni ferroviarie e giudiziose speculazioni in borsa. Non ebbe alcuna ambizione politica, e si dice che rifiutò persino la corona dell'Ecuador. Tutte le fonti concordano nel fatto che non era soltanto attraente, ma anche gentile ed educato. Morì cinque anni prima di sua moglie in esilio a l'Adresse, vicino a Le Havre, l'11 settembre 1873.

Figli[modifica | modifica wikitesto]

Muñoz and Maria Christina ebbero diversi figli:

Approfondimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Garrido Gallego, Jesús. Datos biográficos y memoria de don Agustín Fernando Muñoz, Duque de Riánsares, esposo de su majestad la reina Doña María Cristina de Borbón (Tarancón, 1808-El Havre, 1873). Madrid: Nuevo Milenio, 2008.

Controllo di autorità VIAF: 95556789

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie