Agustín Argüelles

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Agustín Argüelles

Agustín Argüelles (Ribadesella, 1776Madrid, 1844) è stato un politico spagnolo.

Diplomatico a Londra e Lisbona, richiese l'intervento inglese contro le truppe di Napoleone Bonaparte. Nel 1810 fu eletto alla Cortes di Cadice e nel 1812 redasse il preambolo costituzionale, per il quale fu esiliato. Nel 1820 partecipò ai moti, ma fu respinto. Nel 1840 divenne tutore di Isabella II di Spagna e tenne questo ruolo fino al 1844. Argüelles fu un importante massone][1], Fu Gran maestro del Grande Oriente di Spagna fondato da Giuseppe Bonaparte, riuscì a riunire i due Grandi Orienti spagnoli che si facevano concorrenza e ne rimase il Gran Maestro fino al 1821. In seguito créo un Supremo Consiglio del Rito scozzese antico ed accettato, del quale fu Sovrano Gran Commendatore[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Leggere online
  2. ^ (FR) Daniel Ligou, Dictionnaire de la Franc-Maçonnerie, Presses universitaires de France, 3 ed., 1991, p. 75.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 66521272 · BNF: cb122418211 (data)
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie